Rischio sospensione reddito di cittadinanza: ecco come evitare blocco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
E’ concreto il rischio di sospensione per i beneficiari di Reddito di Cittadinanza, Pensione di cittadinanza, bonus bebè, carta REI e SIA. Lo afferma l’INPS, che in un messaggio pubblicato sul suo profilo Facebook ufficiale, spiega come evitare il blocco.

’Inps ha provveduto ad avvisare tutti i beneficiari che dovranno rinnovare la dichiarazione ISEE entro il 31 gennaio di quest’anno, pena la sospensione dei benefici. Si parla, quindi, di sospensione, e non di cancellazione come qualcuno aveva immaginato nelle scorse settimane. Una volta messa a posto l’attestazione economica equivalente la scheda sarà nuovamente caricata.

Per richiedere l’ISEE 2020 sarà necessario recarsi in un CAF abilitato con l’attestazione dei redditi del 2018 (basta portare la. Certificazione Unica 2019), giacenze medie su conti correnti o libretti bancari e postali al 31 dicembre 2018, visura catastale di immobili posseduti, targhe di veicoli di proprietà.

Con queste informazioni, i Centri di assistenza fiscale saranno in grado di realizzare la Dichiarazione Sostitutiva Unica, che verrà poi inoltrata telematicamente all’INPS per il rilascio dell’attestazione ISEE. Attenzione, bisogna fare in fretta per non incorrere nella sospensione: per il rilascio del nuovo Isee sono necessari 10 giorni lavorativi.

Fonte InterNapoli.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. sarebbe ora che lo togliessero, conosco troppe persone che lo ricevono pur avendo un altro lavoro ma soprattutto pur avendo la possibilità di lavorare.. qualcuno si è fatto pure un bel viaggio all’estero, una settimana di vacanza appena preso il rdc, mentre continua a non pagare affitto perchè “non ha soldi” e continua a non lavorare. Ah dimenticavo, passa spesso per il bancolotto.. Ormai a causa di questo rdc impostato in questo modo mancano persone per svolgere determinati lavori, come giustamente detto da De Luca tempo fa, cosa che mi trova perfettamente d’accordo. Tra l’altro non esiste nessuna lista di collocamento nazionale, i cd. tutor di fatto non funzionano.

  2. non è giusto che sospendono a chi ha veramente necessità…..mese febbraio e marzo..sospesi senza sapere perchè. L’inps ha il dovere di far sapere al cittadino del perchè della sospensione-

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.