16 anni dalla morte di Daria, la famiglia aspetta ancora giustizia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Sono passati 16 anni dalla tragedia che colpì la famiglia D’Aragona di Salerno per l’incredibile morte di Daria. La giovane, che studiava architettura a Napoli, aveva appena 20 anni. Morì per una banale influenza l’11 febbraio del 2004. La ragazza aveva la febbre e le fu prescritto solo un antinffiamatorio. La situazione precipitò e nonostante le diverse richieste di intervento al 118 da parte delle sue compagne di appartamento, Daria non ebbe alcun soccorso.

Un dolore che si legge ancor oggi sui manifesti funebri fatti affiggere dalla famiglia nei giorni antecedenti l’anniversario: “Ad oggi, ancora priva di giustizia”. “Priva di cure mediche, del soccorso del 118″ si legge sempre nel manifesto.  La 20enne venne portata in ospedale proprio dalle amiche ma al pronto soccorso era già troppo tardi. Da qui l’inchiesta con avvisi di garanzia ma nessun sviluppo e 16 anni dopo la famiglia ancora chiede giustizia. Oggi pomeriggio, alle 18:00, la Santa Messa e preghiera nella chiesa del Sacro Cuore in piazza Vittorio Veneto a Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. La Giustizia non cala dal cielo. Bisogna attivarsi. Perché nessuno ha richiesto la riesumazione della salma per ulteriori approfondimenti diagnostici? Qual è stato l’esito dell’autopsia fatta a suo tempo? Si è trattato davvero di un schok anafilattico? Oppure le cause della morte vanno ascritte a quella febbre liquidata frettolosamente come influenza? Le macchie sul corpo, poi, causate da un semplice antipiretico sembrano un’ipotesi piuttosto dubbia. Sicuramente c’è stato un errato approccio, però andrebbe esclusa una causa primaria di morte, prima di parlare di causa secondaria…

  2. Non si può morire in questo modo,questo sud non ha speranze,un consiglio ai giovani
    Scappate dal Sud

  3. Alla fine diranno che doveva morire e che loro (i medici) non potevano fare di più davanti al niente fatto. Sanità =schifo all’ennesima potenza.

  4. È facile fare i dottori gli specialisti i professori e gli esperti .. evitiamo commenti ridicoli, calatevi nei panni dei suoi familiari prima di scrivere .. rispetto per Daria e la sua famiglia.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.