Bocciatura dalla Corte dei Conti, non c’è pace per le partecipate di Agropoli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Non c’è pace per le società partecipate del Comune di Agropoli. Dopo i blitz a Palazzo di Città, nell’ambito delle indagini da parte degli uomini della Squadra Mobile su delega della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania – come riporta il sito web stiletv.it – le società partecipate del Comune di Agropoli finiscono anche nel mirino della Corte dei Conti. La magistratura contabile di fatto ne ha “bocciato” la gestione, definita “lacunosa” ed aggravata dalla “assenza di specifici controlli ad hoc”, affermando che alcune “dovrebbero essere dismesse, più che controllate”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.