Eboli: donna positiva al Coronavirus, scatta la procedura

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Caso di coronavirus per una donna ricoverata all’ospedale di Eboli. L’intero reparto di medicina generale dell’ospedale è in quarantena con pazienti e parenti chiusi nelle stanze per evitare il contagio. La paziente, giunta all’ospedale ieri sera 5 marzo 2020 con broncopolmonite, presentava sintomi compatibili con quelli del Covid-19.

Scattata la profilassi, si è prelevato il campione da inviare presso il presidio ospedaliero partenopeo. Giunta poche ore fa la conferma di positività.

Incertezza adesso per i membri dello staff medico entrati in contatto con la paziente, rimasta tra le mura del “Maria Santissima” per almeno tre turni. Pare che circa una ventina di sanitari possano essere entrati a contatto con la donna.

L’Unità di Crisi della Protezione civile della Regione Campania comunica che nella mattinata di oggi sono stati esaminati in laboratorio, presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno, 47 tamponi. Sette di questi sono risultati positivi. Come per tutti gli altri, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.
Totale positivi: 57 di cui uno guarito.

Fonte Infocilento

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. complimenti vivissimi al governo italiano….se siamo nella merda lo dobbiamo a loro
    dopo rubati mettiamo le porte di ferro

  2. Ma non era che se un paziente presentava sintomi assimilabili al contagio da coronavirus doveva seguire una procedura particolare, proprio per evitare tutto questo ?
    Ma ci sarà da fidarsi o siamo in mano ad un’armata Brancaleone ?

  3. Siamo governati da incoscienti… gli autobus non espletano nessuna prevenzione… anzi…

  4. Il figlio dell’anziana fa su è giù da Milano e lo hanno detto solo dopo sti bast……ma quando ca…o la smettete di viaggiare e diffondere il virus……c’è gente che muore e voi che ancora vi spostate……… siete i responsabili ……dovete sentirvi in colpa

  5. Nera di ignoranza, e compagnia. Prima di tutto si viaggia per lavoro e per MANGIARE, non solo come farai tu forse da nullafacente “figlia di papa”. Secondo, nello stesso periodo l’anno scorso sono morte 1500 per polmonite (con la media annuale x giorni, ma sono molti di piu considerando la stagionalita), la volete finire di spargere paure e dare credito a questa gente che nel mondo sta creando questa pandemia mediatica? i morti per polmonite sono decine di volte maggiori, SEMPRE, ogni anno. Cercatevi i dati istat o eurostat se ne siete capaci. ma al massimo potete condividere monnezza su facebook, a quanto pare.
    I morti? gli 88enni con numerosi problemi cardiaci, valvole, pacemaker, diabete, cancro sarebbero morti per CV??? vi siete giocati il cervello.
    CONFONDETE il contagio con una morte certa, e la stampa supportata dalla politica alimenta tutto questo chissà perchè

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.