Diversamente abili, Anna Robustelli: «Protocolli Covid-19 sono troppo generici»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
«C’è bisogno di creare percorsi strutturati per la disabilità». Lo dice Anna Robustelli, consigliere comunale di Sarno, che ha fortemente voluto l’istituzione dell’Unità Speciale Sindrome di Down (U.S.S.Da.) per lanciare un segnale nei confronti dei soggetti più deboli, le cui esigenze rischiano di essere dimenticate ai tempi del Coronavirus.

«Bisogna pensare ai diversamente abili e ai loro cari – dice – Serve un percorso assistenziale che parta dalla presa in carico del disabile e del familiare. Gli attuali protocolli previsti per il Covid-19 sono generalisti, c’è bisogno di un percorso ad hoc. La Fondazione a cui ho dato vita sta portando avanti, in smart working, i propri tavoli tematici tra cui quello della disabilità, che ho più a cuore.

Quale portavoce di queste istanze, lancio un grido di richiesta aiuto per la disabilità. Sui singoli territori, ognuno di noi, in accordo agli assessorati competenti, può attuare specifici piani per la disabilità, ma che poi sono destinati a confluire nel “percorso generalista Covid-19”. E’ fondamentale un coordinamento unico regionale con un chiaro protocollo assistenziale che dia delle risposte alle tante istanze.

Se un disabile viene contagiato, quale numero occorre chiamare? C’è un’ambulanza con barella dedicata e procedura per il familiare che lo assiste? C’è un ospedale con un percorso dedicato a questi pazienti già fragili?». Quindi la proposta di adottare l’U.S.S.Da. «come modello a livello regionale. Si crei un’unità di crisi speciale per la disabilità. Il governatore De Luca e l’assessorato alla Sanità e alle Politiche sociali si attivino immediatamente per dare delle risposte a questa categoria».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.