“Quarantena in casa e multa”: a Salerno inasprite misure per i trasgressori

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
Non solo la multa, ma anche la quarantena obbligatoria. A Salerno il sindaco Vinceno Napoli ha deciso di inasprire le misure per chi esce di casa senza una valida necessità . Ieri il primo cittadino – come scrive il quotidiano “Il Mattino” –  ha firmato 20 provvedimenti d a carico di persone che sono state beccate a passeggiare senza una motivazione giustificabile. La linea dura è scattata alla vigilia di Pasqua, contestualmente alla intensificazione dei controlli da parte delle forze dell’ordine. Da stamattina oltre cento agenti di polizia municipale presidieranno la città. a parola d’ordine è restare a casa per non vanificare più di un mese di quarantena in casa.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. La quarantena non è una misura da poter dare verrebbe impugnata in sede giudiziaria.. è un cretino

  2. Si si impugna……….se ne parla 11 maggio in sede giudiziaria, nel frattempo il cretino è lei….

  3. Si, si, tra poco saranno anche i vigili “motu proprio” a dare la quarantena…….che imbecillità congenita !!!

  4. Quarantena?leggi la costituzione poi firmi qualcosa mo basta state esagerando nemmeno in Lombardia fanno questo

  5. L’unica arma contro il Covid che attualmente utilizziamo è l’isolamento sociale, ma dopo oltre un mese che stiamo utilizzando questa strategia, i risultati ci dimostrano che è scarsamente efficace, in quanti i contagi continuano e siamo ancora lontani dal contagio zero che ci confermerebbe l’uscita da questa emergenza. Provando ad analizzare perchè stiamo fallendo l’approccio al problema, la prima falla che notiamo è che in realtà impossibile evitare l’isolamento assoluto, se abbiamo chiuso il rubinetto dei contatti interpersonali, c’è un 20% ancora di flusso che continua a scorrere ed alimenta quotidianamente il contagio. Considerando che il rispetto dell’ordinanza è affidata alla responsabilità individuale (cosa scarsamente praticata), essendo i controlli attuati su una minima parte degli spostamenti, possiamo immaginare che solo il 50% dei movimenti risponde ad esigenze di necessità, il resto rientra nella usuale insensibilità personale. Di quelli che escono per necessità, la parte che esce per approvvigionamento alimentare potrebbe ridurre a poche uscite anzichè uscite quotidiane la spesa. La cospicua parte, visto la diffusa presenza di animali domestici, esce per i bisogni degli stessi e non per propri bisogni. Si sono chiusi gli esercizi commerciali per evitare occasioni di contagio, ma anche le attività produttive per tutelare i dipendenti, ma queste persone prima confinate sul loro posto di lavoro, si aggiungono alla massa di persone che non sa come passare la giornata e la tentazione di evadere dalla prigione domiciliare invoglia anzichè reprimere la voglia di incontrarsi clandestinamente con altri, al di fuori di sguardi indiscreti, con scambi domiciliari. C’è da considerare inoltre che per ogni nucleo familiare, anche se esce una sola persona, di fatto è come se uscisse tutta la famiglia, essendo il rapporto tra i componenti molto intimo, per cui il contagio di uno è matematicamente trasmesso agli altri. In conclusione il fattore tempo, per la ripartenza di una normalità è fortemente frenato da un metodo estremamente pieno di falle per essere efficace.

  6. Se molti amministratori locali sono costretti a queste misure, ancorché impugnabili, è perché la gente è incivile. Ieri si vedevano ancora persone senza mascherina non rispettare il distanziamento sociale, donne che non hanno mai fatto sport sfoggiare tutine da jogging chiacchierando al cellulare, giovani su motorini scorrazzare a tutta velocità. Tutto questo nei pochi minuti di attesa mentre facevo la fila per entrare nella salumeria vicino casa mia.

  7. DOMENICO IL CRETINO NON è QUELLO CHE HA FIRMATO IL DECRETO, TU SAI CHI E’…………
    MA VI RENDETE CONTO CHE SE NON SI FA COSI NON NE USCIREMO FUORI DA QUESTA SITUAZIONE NEMMENO PER IL 2050!!!!!!!!!!!!!!!!! DOMENICO FATTI UNA FRITTATA E VAI A C………….RE.

  8. Forza a fare multe, che ovviamente i soliti finti nullatenenti non pagheranno mai, servono soldi per la ripresa!!!!
    Cmq a mercatello non si è visto nemmeno un vigile fino alle 11.30. Buona Pasqua a tutti

  9. Quando i rastrellamenti? Sì è perso il senno. Elicotteri come se fossimo in qualche operazione dei navy seals. Fate ridere. Perché tutte queste misure non le adottate con la Terra dei Fuochi, gli scarichi abusivi, i disastri ambientali e la pesca di frodo? Ora vanno sui giornali gli “arresti” dei nonnini per strada. Con il bastone ma senza guanti e mascherina. Stomachevole il teatrino messo in piedi da politici nazionali e nostrani. Un’autentica farsa che fa presa solo sui decerebrati.

  10. Il cretino vero e chi non rispetta le regole e MAGARI poi si becca il contagio e qualcosa d’altro!!!!

  11. «La verità è che ancora oggi non sappiamo bene come curarli. Non sappiamo quale farmaco funziona e quale no. Quello che facciamo è supportare le loro funzioni vitali in corsa contro il tempo. Li facciamo respirare. Li idratiamo. Li nutriamo. E intanto proviamo con gli antivirali, gli antimalarici. Magari con il cortisone. Magari con certi antibiotici. Ma la realtà è che chi ha la forza di guarire, guarisce, chi non ce la fa, muore. È tutto qui, per ora. Per questo è così importante la prevenzione, stare chiusi in casa, lavarsi, usare ogni cautela. Chi parla di riaprire tutto è matto»….Per chi non lo avesse ancora capito,da parte di chi lavora al fronte

  12. C’è gente che ancora insulta, sbraita, si dimena, offende le migliaia di morti per questo virus e il sacrificio di troppi operatori sanitari, ragiona e si esprime da autentico fascista, pur credendo forse di essere di sinistra (questa è la nostra deriva ormai), rivendica astratte libertà individuali fottendosene dei concreti bisogni della gente, non contribuisce al necessario dibattito costruttivo di come aiutare le persone in difficoltà e a far ripartire la nostra economia. È gente portatrice di un lessico delinquenziale e pericoloso per la salute pubblica, di cui sarà difficile liberarsi.

  13. Ma ancora che difendete la quarantena? Non funziona, la prova certa l’abbiamo con la Lombardia oggi, stanno punto e accapo! Perchè? Perchè alcune attività ancora sono aperte! Andrebbe chiuso tutto, ma veramente tutto, lasciandoci morire di fame e lasciando i malati senza farmaci, ecc. Persino le forze di polizia potrebbero essere dei vettori, anzi sono i primi ad andare in auto gli uni accanto agli altri! Ci vorrebbe il deserto TOTALE in giro. E pur così rimarrebbero potenziali infetti gli operatori sanitari ed i loro famigliari! È praticabile? Assolutamente no! Dobbiamo rassegnarci, l’unica soluzione è l’immunità di gregge, non ne usciremo mai altrimenti, si rimane infetti dopo oltre 40 giorni! Moriranno in tanti, anziani e più deboli, ma è inevitabile! Basta quarantena, riprendiamoci la vita prima che ce la tolgano!

  14. Deve essere la gente consapevole del proprio comportamento. Le misure drastiche servono relativamente chi vuol far fesso le forze dell’ordine lo fa ma fa fesso a lui stesso ed agli altri cittadini con un possibile contagio

  15. Carmela è na bambola diceva una canzone .ma io direi più ignorante. Un sindaco non ha potere di misure cautelari ristrettive se volete capire è bene altrimenti statevi zitti ignoranti

  16. da questa pandemia ne usciremo solo con l’immunita’ di gregge,chi ce la fa va avanti chi no muore,l’isolamento non serve serve solo ad allungare i tempi,se trovano un vaccino allora tutti vaccinati e tutti salvi ma per il vaccino ci vuole tempo e forse non lo troveranno mai,con queste misure prese sia a livello nazionale sia a livello regionale non fanno altro che distruggere la gia non fiorente economia e l’europa si e’ vista come ci da’ una mano e poi non dimentichiamoci che con questi governanti o ci uccide il virus o ci uccidono loro.

  17. Per me, un sindaco deve tutelare anche la salute dei cittadini e se questa tutela comporta la restrizione a casa non serve l’autorizzazione di un altro potere esecutivo locale, statale o regionale(pure perche’ l’unico ente , diciamo cosi’ , deputato sarebbe il ministero della salute che appare se pur velato(almeno questa e la speranza) dietro la protezione civile, la regione , lo stato……mi sa che la tua “ignoranza” abbia origini profonde… molto profonde!!

  18. Ma esci e muori ne hai la piena facolta sei libero di farlo ma non infettare gli altri fai il Solone cattedratico siamo tutti consapevoli che in un paese democratico la costituzione vieta provvedimenti restrittivi del tipo usati dalle autorità ma una pandemia del genere era da un secolo che non si verificava quindi le misure servono a un paese civile x salvare la popolazione intera ci arriviamo questo.?

  19. ma perchè non si aumenta (il governo) la multa minima a Mille euro?!? ps stamane a torrione c’è stato un posto di blocco della polizia di circa mezz’ora a piazza gloriosi e fino ad ora (17:40) più nulla!! negli altri giorni lo fanno ogni tanto verso le 16 quando non circola quasi nessuno, mentre la mattina è un viavai quasi continuo di auto e moto!!!! e poi il tanto caro esercito di de luca sta solo a napoli?!? SVEGLIA!!!!!!!!!!!

  20. e poi fatemi capire perchè SOLO in campania non si possono fare consegne a domicilio di cibo (tipo pizze per capirci)!! è l’unico genio italiano?!?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.