“Droni per controllare le spiagge libere”: la proposta dei balneatori salernitani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
28
Stampa
C’è anche l’uso dei droni per controllare le spiagge libere tra le proposte – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – che i balneatori della provincia di Salerno hanno inviato al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca,  in vista della riapertura estiva. A firmare il documento sono Vincenzo Consalvo e Alberto Serritiello presidenti, rispettivamente, del distretto turistico SeleCoast e del distretto Riviera Salernitana. In primo piano ci sono proposte la cui applicazione dovrebbe essere immediata e riguardano principalmente aspetti di restyling ed interventi che riguardano proprio le strutture tra cui installazioni e allestimenti necessari per consentire l’apertura degli stabilimenti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

28 COMMENTI

  1. Sparateci pure addosso a noi villani che usufruiamo di una spiaggia libera.
    Venite pure a spiarci con quei “polli” volanti,na pretata sempe a acchippano!
    Ma alla fine per favorire chi?Quei quattro”personaggi”che si fottono la spiaggia
    DI TUTTI con la connivenza del demanio e delle autorità per venderle a quei pochi eletti?
    Traendone usufrutto oltretutto…Venite,venite…che a pretata al pollo volante sarà lo
    sport di questa estate.Ma invece di trovare soluzioni per questa storia,a questo pensate?

  2. Questa estate penso che succederà qualcosa , droni per controllare le spiagge libere? La proposta dei balneatori Salernitani? Chi non ha i soldi per permettersi il lido non va a mare? Se ci fanno l’ok per uscire di casa non vedo perché ci possano vietare le spiagge libere. Questa è mafia vera e propria.

  3. gia vi siete presi tutte le spiagge libere ora volete anche gestirle ? devono venire tutti da voi che siete degli strozzini ? quando ci farete pagare una discesa a mare ?

  4. Difenderó il mio diritto di andare in spiaggia libera, anche fino all’arresto, se ai balneatori sarà permesso di operare

  5. Certo controlliamo le spiagge libere cosi ci facciamo spennare dai balneatori che lavorano 3 mesi l’anno e guadagnano una barca di soldi. Controlliamo loro così vediamo come si organizzano nelle cabine nelle docce nei bagni che faranno entrare uno alla volta? Ridicoli

  6. Per cortesia…pensate a controllare a come far ripartire i vostri stabilimenti anni 80…spendeteli soldi per la ristrutturazione..non fate una sacca..quest’estate se ne vedranno delle belle…si si i droni ….ormai siete diventati tutti spioni ..

  7. Sicuro. Nella situazione in cui siamo li diamo a loro 300 euro a tesserino ovviamente senza fattura. E poi come possono vietare di andare in spiaggia. Pensassero loro come si organizzeranno con bagni e docce.

  8. Ma fatemi capire rivolto anche a proprietari degli stabilimenti ma quest’anno per andare a mare bisogna pagare solo e soltanto? Ma le spiagge e il mare non sono un bene pubblico? Le misure di sicurezza si possono applicare anche sulle spiagge libere o no?

  9. Già che ci siamo mettiamo anche dei dissuasori con la voce registrata “questa spiaggia non è consentita tornate a casa!”, i chiodi nei viali di accesso per le auto, il cartello pericolo di morte zona minata con una mina ogni dieci metri e la recinzione alta tre metri con il filo spinato attraversato da corrente ad alto voltaggio mentre in mare nella zona recintata delle spiagge libere uno squalo di pattuglia.
    Personalmente vado sempre nel lido a pagamento ma non trovate la scusa per favorire i balneatori, ci sono tante famiglie che non si possono permettere cifre spropositate per andare al mare.

  10. Così dobbiamo venire per forza nei vostri salatissimi stabilimenti.
    Dovete fare la fame per anni, visto che non pagate mai nulla e avete prezzi esorbitanti.
    Sono stato in Sardegna, spiagge libere paradisiache e accoglienza eccellente nei b&b.
    Ho fatto una vacanza in costiera una sola volta e non ci tornerò mai più.

  11. Scusate la mia grande ignoranza, ma io dall’articolo così scritto non c’ho capito niente. I balneatori che vogliono che chi frequenta le spiagge libere sia controllato come ad Alcatraz mentre loro sui loro stabilimenti possono fare di tutto a prezzi esorbitanti. Invito sin d’ora la GdF a controllare lor signori i quali con tanta solerzia si sono preoccupati del controllo di noi povera gente frequentatori di spiagge libere, forse desiderano che andiamo a fare i bagni tutti da lor i quali sarebbero pronti a spennarci. Pagassero loro molto di più al demanio visto che ciò che pagano è quasi un obolo. Si facessero i fatti loro e non rompesserol’anima alla povera gente. Vogliono collaborare con la polizia sti …….

  12. Una curiosità, ma le forze dell’ordine e adesso hanno tutte le risorse per controllare alla povera gente, auto, barche a motore, motoscafi, elicotteri droni e poi a lamentarsi che non hanno i soldi per la benzina nei programmi televisivi, oppure che non possono comprare nemmeno i fogli per le fotocopie. Siamo diventati uno stato di polizia e stiamo a fare le pulci ad Orban in Ungheria, noi siamo peggio perché come sempre ipocriti

  13. Non ho mai frequentato un lido balneare perché non sto più di tre ore in spiaggia, però dopo questa crisi ci sarei andato qualche volta giusto per aiutarli. Dopo questa proposta, spero che molti falliranno. Il mare è dì tutti e prestate molta attenzione perché la gente non ne può discutere di vedersi calpestare i propri diritti.

  14. V piacesssss !!!!
    Vulit fatica’ sul vui !!!!!
    E sicuramente cn prezzi raddoppiati x un lettino….
    STATV A CAS !!!!!

  15. allora la guardia di finanza deve controllare ogni giorno tutti gli stabilimenti balneari…credo ce chiuderanno tutti. Il sole, Il mare, la spiaggia sono di tutti non dobbiamo pagare a nessuno per andarci. Vi siete già appropiati di beni di tutti. State zitti con quello che guadagnate in 3 mesi ci campate un anno sti zuzzus…

  16. De Luca sta facendo il pagliaccio, ormai in Campania l’emergenza volge al termine. Con le dovute precauzioni si dovrà ricominciare a fare tutto. La proposta dei proprietari dei lidi si commenta da solo:fa ridere i polli.

  17. Andrebbero revocate immediatamente tutte le concessioni. Lo Stato dovrebbe garantire l’accesso alle spiagge rispettando le norme di sicurezza con suoi dipendenti. I costi sarebbero coperti da una piccola tassa di accesso di importo sicuramente molto inferiore a quanto si dovrebbe pagare in uno stabilimento balneare. Il mare dovrà tornare ad essere un bene pubblico e questa è l’unica maniera …

  18. Anonimo 10:55 e FrustratoS, hai perfettamente RAGIONE. Ma le pecore non ci arrivano, credono al virus causa della morte del mondo, morte che non è avvenuta solo grazie al carcere imposto da conte e deluca santissimi.

  19. Ma la vogliamo smettere. la vera indecenza sono le spiagge in concessione. In tutto il resto del mondo sulle spiagge si fittano solo lettini e ombrelloni. Niente baraccopoli dei lidi su demanio in concessione.Qua faccio un referendum e abolisco le concessioni

  20. La guardia di finanza dovrebbe controllare i lidi che non fanno ricevute e scontrini per discese e affitti di ombrelloni,sdraio e lettini.Pagano una miseria di concessione demaniale per avere profitti spropositati ed hanno anche il coraggio di invocare controlli con i droni sulle spiagge libere frequentate da gente che non può permettersi di pagare il tesserino allo stabilimento.

  21. Il commento numero 14 è finalmente comprensibile, prova evidente che, quando si esprimono commenti in modo chiaro e ragionevole, possono essere addirittura condivisibili. Bravo, continua così.

  22. E certo! Questi bastardi vogliono lucrare anche sulla disperazione delle persone. Vorrebbero che tutti andassero negli stabilimenti a pagare probabilmente il triplo rispetto a quanto si spendeva in passato per un ombrellone e due lettini.

  23. Quest’estate x tutti i frequentatori di spiagge libere non ci sarà nessun problema, l’accesso agli stabilimenti privati lo paga il ns governatore. Con questa pandemia ha regalato cento aia di milioni a strutture private x ricoveri da covid e per i tamponi, che non mancherà di fare un regalo anche a noi. De Luca con quest’ultima stronzate ti stai giocando la rielezione.

  24. Quest’anno niente Mare… Se ne parla l’anno prossimo. Credo sia la cosa più sensata.

  25. 18:52 e simili, siete l’apoteosi dell ignoranza: è praticamente impossibile la sopravvivenza di un virus del genere su una spiaggia, con costante vento di brezza, SALE, raggi UV, temperatura elevatissima della sabbia, assoluta assenza di ristagno di aria, cosa che invece è la norma con queste assurde, stupide e ingiustificate norme della segregazione domestica, ormai lo stanno dicendo tutti gli scienziati, quelli veri non i finti ciarlatani burloni

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.