Dati nazionali: la tendenza conferma il calo ma sono oltre 2600 i nuovi positivi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Resta alto il numero delle vittime (464) ma oggi si registra un netto calo del numero di persone positive (-851), nel numero di malati ricoverati (1.051) e il rapporto tra nuovi casi positivi (ancora 2.646) e tamponi fatti (oltre 66mila) è al minimo da inizio epidemia: solo il 4%.

Sono dati positivi, ad esclusione di quello drammatico delle vittime, che proiettano il paese verso la fase 2, quella dell’allentamento delle restrizioni sugli spostamenti ma in cui diventerà ancora più centrale – visto anche il persistere di un numero ancora nell’ordine delle migliaia di nuovi contagi individuati ogni giorno – il mantenimento di norme come il distanziamento sociale e l’utilizzo delle mascherine , per evitare una recrudescenza del contagio e dei casi più gravi.

Dei 2.646 tamponi positivi rilevati oggi, la maggior parte sono in Lombardia, con 1.073 nuovi positivi (il 40,5% dei nuovi contagi). Tra le altre regioni più colpite dal coronavirus, l’incremento di casi è di 401 casi in Piemonte, 289 in Emilia Romagna, del 143 in Veneto e del 131 nel Lazio.

I dati del bollettino odierno della Protezione Civile riportano ancora un calo delle persone ricoverate. In terapia intensiva si trovano oggi 2.267 persone, 117 meno di ieri. Sono ancora ricoverate con sintomi 22871 persone, 934 meno di ieri. In isolamento domiciliare si trovano 81.710 persone (+200 rispetto a ieri).

Nelle ultime ventiquattr’ore sono morte 464 persone (ieri le vittime erano state 437), arrivando a un totale di decessi 25.549.

I guariti raggiungono quota 57.576, per un aumento in 24 ore di 3.033 unità (ieri erano state dichiarate guarite 2.943 persone).

Il calo dei malati (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 851 unità (ieri il calo era stato di 10 unità) mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 2.646 (ieri 3.370).

Questi due dati vanno sempre analizzati considerando il fatto che sono strettamente collegati al numero di tamponi fatti. Oggi sono stati fatti 66.658 tamponi (ieri 63101), il numero più alto da inizio epidemia, portando il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati al livello più basso: 1 malato ogni 25,2 tamponi fatti, il 4%. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media del 5,3%.

Il numero totale di persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia è 189.973.

Coronavirus, i dati regione per regione del 22 aprile

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 33.901 in Lombardia, 12.845 in Emilia Romagna, 15.152 in Piemonte, 9.925 in Veneto, 6.171 in Toscana, 3.466 in Liguria, 4.486 nel Lazio, 3.230 nelle Marche, 2.978 in Campania, 2.936 in Puglia, 1871 nella provincia di Trento, 2301 in Sicilia, 1135 in Friuli Venezia Giulia, 2100 in Abruzzo, nella provincia di Bolzano, 355 in Umbria, 817 in Sardegna, 463 in Valle d’Aosta, 823 in Calabria, 229 in Basilicata, 198 in Molise.

Le 33901 persone attualmente malate in Lombardia sono distribuite così: 818 in terapia intensiva (+1), 9192 ricoverati con sintomi (-500), 23891 in isolamento domiciliare (+158). I morti totali sono 12940 (+200), i guariti 23352 (+1242).

Le 12845 persone attualmente malate in Emilia Romagna sono distribuite così: 266 in terapia intensiva (-15), 2889 ricoverati con sintomi (-74), 9690 in isolamento domiciliare (-147). I morti totali sono 3269 (+66), i guariti 7609 (+464).

Le 15152 persone attualmente malate in Piemonte sono distribuite così: 261 in terapia intensiva (-12), 3039 ricoverati con sintomi (-174), 11852 in isolamento domiciliare (+216). I morti totali sono 2630 (+71), i guariti 5358 (+300).

Le 9925 persone attualmente malate in Veneto sono distribuite così: 140 in terapia intensiva (-23), 1189 ricoverati con sintomi (-16), 8596 in isolamento domiciliare (-27). I morti totali sono 1206 (+25), i guariti 5750 (+184).

Le 6171 persone attualmente malate in Toscana sono distribuite così: 168 in terapia intensiva (-6), 791 ricoverati con sintomi (-29), 5212 in isolamento domiciliare (+39). I morti totali sono 723 (+18), i guariti 1886 (+58).

Le 3466 persone attualmente malate in Liguria sono distribuite così: 91 in terapia intensiva (-1), 783 ricoverati con sintomi (-77), 2592 in isolamento domiciliare (+68). I morti totali sono 1047 (+25), i guariti 2536 (+116).

Le 4486 persone attualmente malate nel Lazio sono distribuite così: 186 in terapia intensiva (-1), 1385 ricoverati con sintomi (+1), 2915 in isolamento domiciliare (+23). I morti totali sono 375 (+5), i guariti 1193 (+51).

Le 3230 persone attualmente malate nelle Marche sono distribuite così: 71 in terapia intensiva (-5), 727 ricoverati con sintomi (-8), 2432 in isolamento domiciliare (+13). I morti totali sono 857 (+12), i guariti 1865 (+16).

Le 2978 persone attualmente malate in Campania sono distribuite così: 47 in terapia intensiva (-6), 539 ricoverati con sintomi (+16), 2392 in isolamento domiciliare (-30). I morti totali sono 332 (+5), i guariti 928 (+68).

Le 2936 persone attualmente malate in Puglia sono distribuite così: 55 in terapia intensiva (-5), 536 ricoverati con sintomi (-28), 2345 in isolamento domiciliare (+95). I morti totali sono 372 (+10), i guariti 531 (+37).

Le 1871 persone attualmente malate nella provincia di Trento sono distribuite così: 29 in terapia intensiva (-5), 234 ricoverati con sintomi (-11), 1608 in isolamento domiciliare (+13). I morti totali sono 382 (+1), i guariti 1474 (+83).

Le 2301 persone attualmente malate in Sicilia sono distribuite così: 34 in terapia intensiva (-1), 476 ricoverati con sintomi (-24), 1791 in isolamento domiciliare (+39). I morti totali sono 213 (+5), i guariti 412 (+24).

Le 1135 persone attualmente malate in Friuli Venezia Giulia sono distribuite così: 18 in terapia intensiva (-2), 138 ricoverati con sintomi (+4), 979 in isolamento domiciliare (-175). I morti totali sono 256 (+10), i guariti 1467 (+204).

Le 2100 persone attualmente malate in Abruzzo sono distribuite così: 31 in terapia intensiva (-4), 322 ricoverati con sintomi (+13), 1747 in isolamento domiciliare (-17). I morti totali sono 280 (+4), i guariti 405 (+56).

Le 1494 persone attualmente malate nella provincia di Bolzano sono distribuite così: 17 in terapia intensiva (-2), 141 ricoverati con sintomi (-16), 1336 in isolamento domiciliare (+0). I morti totali sono 261 (+5), i guariti 680 (+32).

Le 355 persone attualmente malate in Umbria sono distribuite così: 19 in terapia intensiva (-1), 100 ricoverati con sintomi (+3), 236 in isolamento domiciliare (-18). I morti totali sono 61 (+0), i guariti 946 (+21).

Le 817 persone attualmente malate in Sardegna sono distribuite così: 20 in terapia intensiva (+0), 90 ricoverati con sintomi (-7), 707 in isolamento domiciliare (-9). I morti totali sono 98 (+2), i guariti 339 (+21).

Le 463 persone attualmente malate in Valle d’Aosta sono distribuite così: 9 in terapia intensiva (+1), 91 ricoverati con sintomi (-1), 363 in isolamento domiciliare (-38). I morti totali sono 127 (+0), i guariti 506 (+39).

Le 823 persone attualmente malate in Calabria sono distribuite così: 7 in terapia intensiva (+0), 129 ricoverati con sintomi (+1), 687 in isolamento domiciliare (+1). I morti totali sono 76 (+0), i guariti 170 (+7).

Le 229 persone attualmente malate in Basilicata sono distribuite così: 7 in terapia intensiva (+0), 61 ricoverati con sintomi (-4), 161 in isolamento domiciliare (+1). I morti totali sono 24 (+0), i guariti 103 (+5).

Le 198 persone attualmente malate in Molise sono distribuite così: 1 in terapia intensiva (-1), 19 ricoverati con sintomi (-2), 178 in isolamento domiciliare (-4). I morti totali sono 20 (+1), i guariti 66 (+6).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.