Fase 2, lettera del dottor Ferritto al presidente De Luca: «Tenga conto di runner e ciclisti»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
“Gentile Presidente De Luca
Per la “fase 2” del 4 maggio, vi chiedo che la road map per contrastare il coronavirus tenga conto di runner e ciclisti perché è un grave errore vietare l’attività motoria. Vietare le attività sportive è un danno per la salute pubblica, l’esatto contrario di quanto in questo momento si vuole ottenere.

Certamente, in questo frangente, deve essere reso possibile farlo in sicurezza, in luoghi isolati, in solitaria, mantenendo quello che è il distanzia…mento sociale. Cislisti e runner sono additati come potenziali propagatori dell’infezione virale: gli untori!

In realtà correndo o pedalando in solitudine, non provocano la diffusione del coronavirus, diversamente da chi passeggia in gruppo tra altre persone. Il contagio si diffonde maggiormente da chi esce tutti i giorni andando a lavorare o da chi esce ogni giorno per andare a fare la spesa nei supermercati, luoghi dove a volte è davvero difficile mantenere le distanze di sicurezza.

Un vera e propria perdita di lucidità comunicativa! Il trasporto pubblico di massa sarà visto con sospetto per la paura del contagio, così come per le auto dove l’abitacolo è un ambiente chiuso con poco ricambio di aria (già oggi la regola che devi trasportare il passeggero dietro).

La bicicletta potrebbe essere una soluzione per rispondere alla mobilità urbana. Consente di mantenere la distanza e il suo uso favorisce l’attività fisica mantenendo i polmoni meglio ventilati e capaci di sopportare un eventuale stress della malattia.

Le amministrazioni devono riflettere sul nuovo scenario di mobilità urbana con campagne di comunicazione per la mobilità dolce e sostenibile, convenzioni con le società di bike sharing, agevolazioni per acquisto delle biciclette. Ciclisti e runner non chiedono l’anticipazione del passaggio dal lockdown alla normalità, ma una giusta valutazione, a livello Regionale, che tenga conto oggettivamente delle loro realtà senza dimenticarli.

Penso di interpretare il pensiero di migliaia di sportivi campani, restati anche molto amareggiati dal cattivo esempio dato, a via Caracciolo, da alcuni indisciplinati che niente hanno a che fare con i valori dello sport!
In attesa di un riscontro, cordiali saluti.

Luigi Ferritto
Medico-Chirurgo
Specialista in Pneumologia
Medicina Interna
Via G. Matteotti

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Hasta la corsa siempre.
    Corridori di tutto il mondo unitevi.
    Viva la dittatura della classe ciclistica.

  2. Questo andrebbe radiato. Si possono svolgere altri tipi di attività fisiche dal momento che è sconsigliato usare le mascherine per correre. Sembra che le uniche attività motorie sono correre e andare in bici. Salite le scale a piedi, se proprio non volete fare ginnastica a casa.

  3. questa pandemia ha creato i nuovi mostri, non si fermano più i ladri, gli spacciatori di droga, gli imbroglioni, quelli che evadono il fisco, i corrotti ed i corruttori, quelli che lasciano l’immondizia dappertutto, gli assenteisti, NO SIGNORI SI FERMANO CHI CORRE CON LA MASCHERINA, CHI ESCE ALLE 18 E 55 ANZICHE’ ALLE 19 , CHI SI VA UN GIRO IN BICICLETTA SENZA LA MASCHERINA SUL LUNGOMARE ORRORE POPOLI DI SPINO,IMPICCIONI,E LECCACULONI, UNITEVI AL VOSTRO MESSIA SCERIFFONE EVITATE CHE UN ORDA DI BARBARI INVADA DAL NORD LE NOSTRE AMATE TERRE BIANCHE IMMACOLATE SENZA RIFIUTI,SENZA CAMORRA, TRANQUILLE …UNIAMOCI BRANCA BRANCA BRANCA LEON LEON LEON FIUU BOOM

  4. Ecco.

    La parola di un esperto.

    Speriamo che la Regione Campania tolga il velo di oscurantismo sui runners e più in generale sull’attività motoria che non sia semplice passeggiata. Speriamo che finalmente su questo argomento si seguano le indicazioni degli esperti e non pregiudizi o scorciatoie facili Speriamo che non escano astruse fasce orarie o cose folli di questo tipo. Si predisponga semplicemente un serio controllo su chi non rispetta le regole. La retromarcia dell’altro giorno è intollerabile. Fare sport salva la vita, non la uccide.

  5. L ordinanza dice che è consentita l attività motoria se compatibile con l uso della mascherina…
    Ma chi decide la compatibilità o meno dell uso della mascherina con la corsa con la camminata svelta o con la bici???
    I vigili? La polizia? I medici? La Regione? De Luca? La solita confusione: ordinanze, chiarimenti, articoloi giornali, nu casino. Andava scritto consentita la passeggiata a piedi con mascherina evitando malcontento , litigi e false aspettative.

  6. Ecco il parere di un medico, opinabile ma di buon senso. Ora aspettiamo i soliti ritardati che diranno che chi fa sport all’aria aperta è più pericoloso della nonnina 80enne che tossisce a pochi metri dalle altre persone in fila al supermercato o alle poste.

    Ps: non sono un runner e non andrò a correre, sono un semplice cittadino stufo di queste imposizioni fasciste senza fondamento.

  7. finalmente una persona che dice una cosa giusta e vera, considerate chi fa attività fisica come untori e poi non guardate quelli che vanno a fare la spesa in due e seduti accanto e nella maggior parte dei casi sensa mascherina o anche in 3 in macchina e in alcuni casi con minore, quelli che vanno in scooter in 2. tutti fanno come gli pare, ma il problema è chi fa attività fisica. quelli che escono di casa con la scusa di andare a correre, ma non hanno mai corso in vita loro. Mettete le persone che vanno normalmente in palestra tutto l’anno e ora sono a casa avranno diritto di fare attività fisica fuori visto che le palestra ci vorrà ancora un pò per aprire. Basta avere il buon senso per fare le cose, cosa che molti non conoscono purtroppo..

  8. Bene Dott. Ferritto, d’accordo con lei. Questa ostentazione a tenerci chiusi dentro tra poco diventerà una bomba sociale fuori controllo. Se regole devono essere, allora che lo siano per tutti, intendo che sicuramente trattasi di prima necessità andare al market rispetto al running/ciclismo etc….. ma nelle corsie dei supermercati, ad esempio, non crediate che la distanza sia quella dettata dagli ultimi decreti dove poi si trovano tanti imbecilli che non indossano neanche la mascherina.

  9. Presidente scusate l intrusione ..tenga conto anche dei pescatori di pesca sportiva ..anticipatamente la ringrazio …

  10. Verissimo ,bisogna che tutte le attività fisiche e motorie siano permesse :perchè i ranner e le biciclette e non le…. APRITE i bordelli…,perchè Quelle non hanno cassa integrazione.

  11. per anonimo , credo che la pesca sportiva sia possibile , pare di averlo letto da qualche parte in giro e da fonti autorevoli e poi in quel caso la distanza di sicurezza è garantita , chi vuoi che pesci a meno di 3 metri da te ?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.