M5S: “Fonderie Pisano, autorizzazione concessa senza controlli e parere Asl”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
“La Regione illustri le ragioni che giustifichino l’autorizzazione integrata ambientale alle Fonderie Pisano per i prossimi 12 anni, senza che l’Asl abbia provveduto ad eseguire sopralluoghi o altri adempimenti al fine di verificare l’entità dell’impatto sull’ambiente e, dunque, le possibili conseguenze sulla salute pubblica.

Gli unici dati inconfutabili, a tutt’oggi, restano quelli che individuano l’azienda, da anni al centro di indagini della magistratura, quale come responsabile dei danni ambientali e biologici nella frazione Fratte, area tra l’altro densamente popolata”. A dichiararlo i consiglieri regionali M5S Michele Cammarano e Vincenzo Viglione, che hanno presentato un’interrogazione sul rinnovo dell’autorizzazione integrata ambientale alle Fonderie Pisano.

“La sensazione è che si sia trattato di un vero e proprio blitz realizzato col favore dell’emergenza Coronavirus, in un periodo nel quale, causa lockdown, ai comitati civici era impedito di poter manifestare il proprio dissenso.

La popolazione residente – scrivono Viglione e Cammarano nell’interrogazione – è fortemente preoccupata per i danni alla salute, considerati i risultati degli accertamenti sull’inquinamento da polveri sottili. Nelle loro numerose denunce, infatti, molti residenti hanno lamentato allergie e patologie delle vie respiratorie, che sarebbero state provocate dalle esalazioni e immissioni provenienti dallo stabilimento”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Diciamolo chiaro chiaro, la regione Campania ha dato alle fonderie pisano la licenza di uccidere è sì come a 007 avete capito bene. Sono di Fratte e ho i bronchi rovinati dai miasmi di quest’inverno di industria

  2. io non ho capito perchè in questo periodo di poco traffico automobilistico non è stato preteso un controllo dei livelli di inquinamento all’Arpac nè l’ha richiesto la Pisano così da chiarire una volta per tutte se l’inquinamento in quella zona dipende solo dalle fonderie o anche senza di loro la situazione non sarebbe molto meglio

  3. La Regione Campania ha preferito i Pisano alla salute dei cittadini ma ha dimenticato che i cittadini hanno l’arma del voto

  4. La colpa è della popolazione che lo permette..A lottare sono sempre i soliti ma la “massa”per dare voce al comitato per dire siamo tanti,dov’è?
    Quando chiusero la fabbrica per mesi gli operai fecero un corteo usando anche i ragazzi delle scuole e bloccarono Salerno con centinaia di persone. A Salerno chi decide lo fa”cercando di accontentare il maggior numero di votanti,noi cittadini non siamo niente e moriamo in silenzio,ma la colpa è solo nostra

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.