Ressa lungomare Salerno, le due donne sono di Giffoni: in città senza motivo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
Proseguono i controlli da parte della Polizia municipale di Salerno nei confronti di chi non indossa la mascherina. In questi giorni, insieme agli agenti, il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli è stato presente a numerosi sopralluoghi nei diversi quartieri della città.

45 le persone (di cui 31 uomini e 14 donne) sanzionate, da martedì a giovedì, per mancato indosso della stessa.
I controlli sono stati eseguiti a via Trento, piazza XXIV maggio, corso Garibaldi, corso Vittorio Emanuele, piazza Valitutti, lungomare Trieste, gradoni Lama, lungomare Tafuri, piazza Gloriosi, piazza San Francesco, piazza Sinno, via Posidonia, via Trento, via Madonna di Fatima. I trasgressori saranno sanzionati con verbali da 400 euro l’uno. Le due donne, senza mascherina, che nella serata di ieri sul Lungomare Trieste hanno minacciato gli agenti, rifiutando di esibire le proprie generalità, sono state denunciate per minaccia, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Tra l’altro le due signore sono risultate residenti a Giffoni Sei Casali e quindi si trovavano in zona senza giustificato motivo.

Al Mercato ittico, poi, i caschi bianchi hanno sanzionato una persona sempre per mancato indosso della mascherina e, a seguire, il soggetto è stato denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Venite a fare i controlli piazza gian camillo gloriosi a torrione, la piazza è piena di gente, continui assembramenti. Ieri è venuto il sindaco ma le persone sono rimaste dove erano.

  2. Ma a che servono le mascherine se a tutt’oggi nessuno sà se sono efficaci e quali sono quelle che funzionano. Io posso indossarla e magari non è buona per cui le multe sono tutte contestabili, quello che devono controllare e’ il distanziamento , pare che ancora non l’abbiano capito cittadini e forze dell’ordine.

  3. Non rispettate le ordinanze nazionali/regionali,diniego di fornire documenti,ingiurie in atto in luogo pubblico e verso pubblici ufficiali,testimonianze video e personali per tutte le persone coinvolte..la notifica di una denuncia penale è una rogna per tutti sia in termini economici che giudiziari

  4. Sono venute a esibire la loro cafoneria, ignoranza e spregio delle leggi e della pubblica incolumità ed infine a rompere i coglioni sin da Giffoni! Ma perché non ve ne state nel vostro paesello?

  5. La libertà delle persone è potersi spostare senza un valido motivo.
    Il virus lo avete in testa.

  6. Senza condannare che sono menefreghiste, sguaiate e razziste è vergognoso.
    Senti i professori che si lamentano della libertà, ma secondo voi questa storia poteva capitare in Svezia, in Germania o Spagna?
    Purtroppo sguaiate del genere e vigili del genere li abbiamo solo noi al Sud Italia, per questo siamo l’ultima ruota del carro in Europa.
    È una vergogna sono stato decine di volte in Grecia e in Spagna vi posso assicurare che queste cose non si vedono, siamo gli ultimi e meritiamo di essere ultimi.

  7. i vigili urbani possono “cacciare” il carattere così forte anche con gli africani che spacciano o vendono illegalmente sul lungo mare. Personalmente li ho visti troppo accaniti contro una signora seppur in torto perché non indossava la mascherina. Allora tutti i reati che commettono i “venditori” africani sotto gli occhi dei vigili che passano e non fanno un bel niente non ne vogliamo parlare?

  8. quegli altri dovete perseguire, il vero pericolo sono stati quei due personaggi, uomo e donna che con le loro urla e denigrazioni hanno attizzato la folla. I veri pericolosi sono quei personaggi che vanno contro sempre e comunque alle istituzioni

  9. Verissimo torrione e pieno di gente che fa quello che vuole venite in via del pezzo piazza tafuri davanti al bar oriente decine di ragazzi senza mascherina multe multe multe dovete fare

  10. Loro hannno sbagliato ma voi state sbagliando nel parlare perche’ nel nostro paesello come chiamate voi ci abita tanta gente di salerno e non mi sembra questo commento meno volgare e innapropiato di quanto e’ accaduto

  11. Il tutto avveniva in pieno centro cittadino. Questa è Salerno. Beato chi ha avuto la fortuna di scappare e trovare fortuna altrove.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.