Riaperture di ristoranti, pizzerie e lidi: De Luca sceglie il 21 maggio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
Venerdì pomeriggio il Presidente Vincenzo De Luca ha fornito alcuni chiarimenti sulle riaperture dei ristoranti, pizzerie e lidi. Il Governatore ha dichiarato che la ripresa per questa tipologia di attività è prevista per giovedì 21 maggio. “La Campania adotterà misure diverse per quanto riguarda la ristorazione e le attività balneari. Per dare agli operatori il tempo per prepararsi ritengo sia necessario aprire tutto giovedì prossimo e non lunedì”.

“Se si partisse lunedì, il 70% dei ristoranti non potrebbe riaprire – il Presidente ha ammesso – Chiedere ai piccoli ristoranti di far rispettare un distanziamento di due metri tra i tavoli significa non farli riaprire. Noi puntiamo a un distanziamento dei clienti di un metro da spalla a spalla, pensando magari a pannelli protettivi tra i tavoli“.

LA SITUAZIONE IN ITALIA

Ieri sera il Premier Giuseppe Conte ha annunciato la linea generale per le riaperture: “Per quanto riguarda le attività commerciali, dal 18 maggio riapriranno i negozi di vendita al dettaglio (quali ad esempio abbigliamento, calzature ecc.). Le attività legate alla cura della persona (parrucchieri, barbieri e centri estetici), così come le attività per la ristorazione (bar ristoranti, pizzerie, gelaterie, pub, ecc.).

Il tutto a condizione che le Regioni accertino che la curva epidemiologica sia sotto controllo e che vengano adottati protocolli di sicurezza. Sempre a partire da lunedì potranno riprendere la loro attività gli stabilimenti balneari, così come potranno riprendere gli allenamenti degli sport di squadra e riapriranno i musei. Il tutto sempre nel rispetto dei protocolli di sicurezza specifici”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. I CITTADINI DEVONO CONTROLLARSI A VICENDA AFFINCHÈ LE REGOLE SIANO RISPETTATE, SPECIALMENTE DISTANZA FRA I CITTADINI E MASCHERINE PER TUTTI.
    L’EMERGENZA MASCHERINE NON ESISTE, SI TROVANO OVUNQUE DA 60 CENTESIMI AD 1 EURO, POI QUELLE FATTE IN CASA A DUE STRATI SONO PERFETTE (LAVABILI).
    VIGILIAMO PER IL BENE DI TUTTI E RIUSCIREMO A VINCERE SU QUESTO MALEDETTO VIRUS

  2. io in gabbia con la museruola non ci mangio, lascio il piacere alle pecore belanti, in attesa che ci tolgano pure il contante, così saranno felici di belare ancora di piu. vergognatevi per la vostra stupidità. il virus è ormai sparito, come SEMPRE accade con l’influenza: picco tra dicembre e marzo e poi sparisce. I morti in eccesso sono stati a causa di altro, trattamenti imposti dall’alto e sbagliati, vaccinazioni di massa in quelle aree del nord (numerosi studi lo affermano, per motivi che non sto a dire), inquinamento e gestione crinimale dell’emergenza in lombardia.
    Al mare con sale, raggi uv, sabbia bollente, brezza marina costante, la finite di credere che ci si infetti di covid?????

  3. Ho preso 8kg…ma chi deve mangiare..al mare?Come sto combinato,se ne parla l’anno prossimo

  4. Vedendo la foto il mio problema esistenziale è il seguente? Ma se capito dalla parete senza vino !

  5. adesso l’obbiettivo che vogliono raggiungere è l’abolizione del contante, siete avvisati. ovviamente la scusa è che infetta, cosa che più falsa non si può. Se fosse stata vera allora ci saremmo dovuti estinguere alcune migliaia di anni fa… ragionate per favore, questa storia del contante non deve passare. Saremmo tutti in mano a dei computer gestiti da banche, all’estero, senza NESSUN potere decisionale.
    Immaginate per esempio un semplice caso di errore in una tassa, multa o bolletta .. anche se ve ne accorgete in tempo, con la moneta reale potete non pagare e segnalare l’errore, o fare ricorso qui in città. Ma con tutto virtuale e digitale vi prendono i soldi senza poter fare nulla, e a chi vi appellate???? alla banca nelle cayman? condoglianze.
    Non solo, se pagate una cosa con 100 euro di carta (reali), quando torna a voi dopo cento passaggi varrà ANCORA 100 euro! ma se pagate 100 con arta di credito, tra imposte, tasse, commissioni e banche di mezzo, dopo 100 passaggi quei 100 euro saranno ZERO!
    Ragionateci, questo atto delinquenziale va fermato, non fatevi prendere dal falso panico del virus da banconota: è un virus polmonare, non abita sulle banconote! Ci saremmo già estinti!

  6. Che tristezza questo articolo(promozionale): de luca decide, de luca dice, de luca fa, de luca sulla luna, ecc. , e i babbei beeeeee.
    Oramai la tv ha finito di bruciare i cervelli, ma la cosa veramente triste è l’incapacità di reazione del popolo!
    Il tizio ore 19. 35 : lobomotizzato al massimo! Ma non sorge nessun dubbio nelle affermazioni che fate? Pure solo per curiosità, avete mai cercato una notizia al di fuori della tv di regime-stato? Non vi è mai stato il desiderio di vedere che succede nel resto d’Europa e del mondo?
    Ma nessuno si è reso conto che siamo diventati marionette sottomesse senza diritto di parola?
    A me lo schifo ed il disgusto me lo fanno venire proprio i beoti cittadini, con il loro beeelante modo di vivere e “reagire”.
    Amico Pluto, la tua disamina non fa una piega, il tuo ragionamento fila come l’olio, ma purtroppo la gente oramai è mummificata, nel cervello e nell’anima!
    E l’amico delle 21.07 ha dettato un’altra sacrosanta verità, ma come si fa a non essere consapevoli di che ci stanno facendo e come si può non ribellarsi?
    Eravamo un grande Paese con una grande economia ed un grande popolo : cultura ed intelligenza da vendere, poi ci hanno “trascinato” in Europa, senza chiedere niente al popolo, e ci hanno usurpato e derubato tutto, ci hanno distrutto, ed ora stanno ballando sul nostro cadavere!
    Ma come si può accettare tutto ancora come le pecore?

  7. Al ristorante non se ne parla proprio…. Ci siamo specializzati in casa al fai da te tutto gourmet quindi mi dispiace x i ristoratori ma io mangio di qualità a casa mia fatto con le mie mani sicuro e santificato, almeno per un anno non mi fido di mangiare ALTROVE! POI SI VEDRÀ

  8. solo sceneggiate….come se i ristoratori adottassero da lunedi’ a giovedi….le misure da prendere….mamma e che buffone….ed e’ capace dicomandare i sacrifici degli altri come fossero suoi….parassita che campi di chiacchiere da una vita…vergognati…

  9. Tanti lui e il figlio lo stipendio lo prendono uguale!
    Siamo un popolo di babbei!

  10. stanno distruggendo una regione e uno Stato, ma siccome sono democratici, di sinistra e stellati allora possono tutto. il duce sta smantellando l’economia di una regione, ci sta uccidendo, lui e i sindaci amici, che fanno leggi e editti sanitari senza ascoltare i medici, tutti, ma solo i soliti 4-5 medici burloni che hanno detto e fatto solo sciocchezze documentate ampiamente dall’inizio della finta pandemia.
    Ci sta uccidendo, altro che salvando, mettetevelo in testa. Non esiste un virus per il quale vanno arrestati i subacquei o chi passeggia da solo in spiaggia

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.