Spostamenti tra Regioni: Lombardia e Piemonte rischiano via libera ritardato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’apertura dei confini di alcune regioni – Lombardia e Piemonte, forse anche l’Emilia-Romagna – rischia di avvenire con una settimana, due al massimo, di ritardo. Sembrerebbe questo l’orientamento – come riporta il sito web corriere.it – del governo in vista dell’approssimarsi della data del 3 giugno per il via libera. Di fronte alla posizione drastica dei presidenti delle Regioni del Centro-Sud – Sardegna e Sicilia in testa – che minacciano di vietare l’accesso e agli allentamenti invocati da quelli del Nord, si cerca una mediazione e, soprattutto, una soluzione di prudenza, in modo da poter poi concedere spostamenti liberi nel corso dell’estate.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.