Abbiamo sconfitto il Covid e ci siamo sposati”. Ad Angri il si’ di Antonio e Giuseppina

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Abbiamo sconfitto il Covid e ci siamo sposati” – Un Sì che vale doppio. Questo è il vero significato dell’unione tra Giuseppina Todisco e Antonio Taronna, che lunedì 25 maggio 2020 sono convolati a nozze. Alla presenza del Primo Cittadino della loro città, Angri (Sa), Cosimo Ferraioli e dei testimoni. Nella sala comunale tutti, ovviamente muniti di mascherine che, pur coprendo parte del volto, non lasciano scampo agli occhi e alle mille emozioni che trasmettono. Sì, perché il matrimonio di Antonio e Giuseppina è speciale. Uno dei primi ad essere celebrato in un momento in cui sposarsi sembra quasi impossibile. Tra mille dubbi e restrizioni, ma in particolare perché i due sposi sono usciti vittoriosi entrambi dalla battaglia contro il nemico del 2020: il Covid-19.

“Abbiamo sconfitto il Covid e ci siamo sposati”. La storia di Giuseppina e Antonio
Tutto è iniziato come una banale influenza. Giuseppina e Antonio avevano avvisato parenti ed amici anche tramite social network. “Il virus c’è, esiste. E colpisce chiunque. Non tiene conto del colore della pelle o dell’età. Non guarda in faccia nessuno. Noi ci siamo ritrovati ad affrontare questa sfida che la vita ci ha posto. Stiamo combattendo con la quarantena questo nemico che vuole a tutti i costi farci soccombere. Un male che ti toglie il respiro, la lucidità e la forza, e cerca in tutti i modi di abbatterti”.
Il progetto del matrimonio di Giuseppina e Antonio si sarebbe dovuto concretizzare a marzo 2020, come ci racconta la sposa. “Era tutto pronto. Ma ci siamo ammalati, uno dopo l’altro ed ovviamente la tutela della nostra salute e quella dei nostri cari, ci ha fatto rimandare”.

La scoperta di essere positivi al Coronavirus e la lunga quarantena
Hanno trascorso in casa, in ambienti separati, una lunghissima quarantena. Giorni difficili e pieni di pensieri. “Come in un film, ci siamo accorti che il nemico invisibile era entrato a casa nostra senza permesso. Ha cercato in tutti i modi di farci soccombere, ma noi siamo stati forti e coraggiosi e dopo giorni difficili lo abbiamo sconfitto. Appena abbiamo avuto la certezza che il virus fosse sparito, ci siamo detti che la prima cosa che avremmo fatto, una volta ritornati alla vita normale, sarebbe stata quella di sposarci”.

“Abbiamo sconfitto il Covid e ci siamo sposati”. L’11 maggio la scelta di unirsi in matrimonio
Il giorno 11 maggio Giuseppina e Antonio si sono recati nell’ufficio del Comune di Angri per fissare la nuova data delle nozze. “La prima era il 25 maggio, e la felicità ci ha travolti”.

Appena 13 giorni per organizzare un piccolo rinfresco a casa, rigorosamente in famiglia, e scegliere un abito adatto all’occasione. “La prima cosa che ho fatto è stata quella di recarmi dal mio negozio di fiducia Madame Juliette ad Angri. La proprietaria Giulia, con dolcezza ed estrema professionalità, mi ha aiutata nella scelta del mio abito. Per il trucco mi sono affidata ad un’amica, Brigida Pannone mentre ai capelli ci ha pensato il mio amico parrucchiere Attilio”.

“Abbiamo sconfitto il Covid e ci siamo sposati”. Le emozioni del Sindaco di Angri Cosimo Ferraioli
Poco tempo. Il giusto necessario a realizzare qualcosa di eccezionale. Come ci racconta anche il Sindaco della Città di Angri (Sa), Cosimo Ferraioli.

“E’ stata una grande emozione. Per me e per tutta la comunità poter unire in matrimonio i Signori Taronna. La loro forza, unione e il grande sentimento sono evidenti ed hanno fatto suscitare delle bellissime sensazioni anche ad una persona un po’ più asettica come me. Sono sincero, in questi cinque anni di mandato, ho spesso delegato alla bravura e sensibilità di un mio assessore donna la celebrazione dei matrimoni. Ma per Antonio e Giuseppina ho voluto con tutto il cuore sancire questo amore”.

Il Sindaco, che ha seguito le vicissitudini cliniche dei due neo sposi dall’inizio dell’epidemia, racconta. “Quando abbiamo appreso della loro positività, li ho contattati personalmente ed abbiamo poi proseguito un monitoraggio a distanza per osservare l’andamento della malattia. Sono stati tra i primi ad ammalarsi, ma anche tra i primi ad essere guariti. Sintomo di uno stato psicofisico eccellente, di due persone che praticano abitualmente sport e vivono una vita sana. Fatta di valori e genuinità. Fortunatamente il loro percorso clinico non ha avuto bisogno dell’ospedalizzazione. Hanno sconfitto il virus in maniera autonoma a domicilio”.

“Questo matrimonio è un simbolo. Dalla fine di un incubo alla rinascita. Spero sia da esempio per la ripresa del wedding in Campania”
I sorrisi dei due neo sposi, la loro storia, sono simbolo di speranza per tanti. Un messaggio di positività e amore per una regione intera, come la Campania, che nell’ambito dei matrimoni è leader in Italia. Il Sindaco Ferraioli conclude.

“Queste nozze sono simbolo di rinascita della nostra collettività. E su più livelli. Dall’aspetto medico e sociale, ma anche quello economico. Perché questo matrimonio può rappresentare un rilancio  anche di un settore strategico ed importante, quale è quello del wedding e degli eventi per tutta la Regione Campania. Come di tutte quelle regioni che fanno del matrimonio un volano della propria economia. Penso anche alla Puglia, regione di provenienza dello sposo. C’è un forte simbolismo, testimonianza della fine di un incubo e di una vera rinascita, incentivando alla ripresa di una vita e le abitudini di prima”.

Giuseppina e Antonio: “Basta poco per essere felici”
La storia di Giuseppina e Antonio ci ha commosso ed appassionato, perché è un po’ la storia di tutti noi, legati alla famiglia, ai valori e alla giusta valorizzazione delle cose belle che la vita ci propone, nonostante le difficoltà. “Basta poco per essere felici – ci ha confidato Giuseppina – noi viviamo del nostro amore e dei nostri cinque figli, che hanno accolto con gioia la notizia delle nozze. Se tutto andrà bene, siamo pronti a festeggiare in grande, il 25 maggio 2021 presso l’Hotel La Sonrisa di Sant’Antonio Abate”.

Fonte SposIn Campania

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.