Il Covid Hospital di Scafati non ha più posti: tutto esaurito in terapia intensiva

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Sono tutti occupati i sedici posti di terapia intensiva del reparto di malattie infettive del Covid Hospital di Scafati.  Ad oggi si contano – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – quattro pazienti ricoverati in rianimazione (uno dei coniugi di via Calenda, l’ufficiale giudiziario della Corte d’Appello di Salerno, due del cluster di Pisciotta) e sedici in malattie infettive. Intanto, ieri, sono proseguiti i trasferimenti e in giornata dovrebbero essere disponibili i 14 posti dell’ala A di broncopneumologia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Perché gente con una semplice influenza viene ricoverata al reparto Covid di Scafati ?

  2. Riattivare subito il da procida.
    Non facciamo l’errore fatto a Marzo di farci trovare impreparati

  3. Vorrei stringere la mano a chi ha scritto questo servizio, perché fa veramente pena. Titolo “Tutto esaurito in terapia intensiva”. Cominci a leggere e trovi scritto “quattro pazienti ricoverati in rianimazione”. Caro amico, terapia intensiva e rianimazione è la stessa cosa. Ora si aspettano i fan sfegatati (anzi, sfigati) del capetto che inneggeranno al Covid e al lockdown (dato che sono capre ignorante e non sanno dire altro)

  4. Ho capito bene o c’è un errore di stampa? Quattro ricoverati in rianimazione? Ma non erano tutti asintomatici? Ma il covid 19 non era clinicamente morto?

  5. Adesso arriverà qualche virologo laureatosi su Google a spiegarci che calcoli alla mano, 4 ricoverati in rianimazione su 35 contagiati, in poco più di due settimane, sono dati in linea con le comuni influenze. Piuttosto, passando alle cose serie, due piccoli focolai è un ospedale già al pieno della capienza. De Luca, siamo sicuri che è tutto sotto controllo o ci stiamo giocando una mano di poker al buio?

  6. L’OSPEDALE DI SCAFATI HA ANCHE RICOVERATI GENTE IN OSSERVAZIONE IN TERAPIA SOLO 4 DI CUI UNO SOLO VERAMENTE GRAVE, TUTTAVIA I DATI NAZIONALE EVIDENZIANO, COME AFFERMATO DAI VIROLOGI, CHE LA MAGGIOR PARTE DEI CASI SONO ASINTOMATICI, E RISPETTO, A MARZO ED APRILE, IL NUMERO DI PERSONE IN TERAPIA INTENSIVA E’ DIMINUITO IN MANIERA ENORME, TANT’E’ CHE E’ FINITA L’EMERGENZA. CI SONO UN 200-250 MEDIAMENTE MAX 300 CASI IN TUTTA ITALIA, A FRONTE DI UN NUMERO DI MORTI, IN MOLTI CASI CON PATOLOGIE PREGRESSE, NON SUPERIORE AL 2 3 % DAI 5 AI 10 MORTI. IL VIRUS NON E’ SCOMPARSO , MA RISPETTO A 3 4 MESI FA LA SITUAZIONE E’ SOTTO CONTROLLO NON SI DEVE ABBASSARE LA GUARDIA MA NEMMENO ALLARMARSI

  7. Per curiosità, qualcuno si è mai occupato di capire quanti soggetti in Italia soffrono di patologie pregresse che li rendono a rischio? Così, tanto per avere un quadro più completo della situazione.

  8. “MA RISPETTO A 3 4 MESI FA LA SITUAZIONE E’ SOTTO CONTROLLO NON SI DEVE ABBASSARE LA GUARDIA MA NEMMENO ALLARMARSI”: e grazie al ca*****o sò morte più di 35000 persone!!!! ragionate così che poi richiudono tutto di nuovo!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.