De Luca a Salvini: A Salerno è venuto a fare il venditore di cocco (video)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
40
Stampa
Una comitiva è andata in giro all’ospedale Ruggi di Salerno per fare demagogia. Sembravano parcheggiatori abusivi, venditori di cocco, poi si sono rivelati esponenti politici con la camicia fuori dai pantaloni con alla guida il leader dei venditori di cocco». Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo de Luca nella sua diretta su Facebook riferendosi, senza nominarlo, alla visita del leader della Lega Matteo Salvini a Salerno dei giorni scorsi.

«In portineria – ha proseguito De Luca – gli hanno detto che il parcheggio è già gestito e il cocco non serviva. Poi si è accorto che il leader aveva il crocifisso e li hanno scambiati per degli assistenti spirituali. Quando si sono qualificati come politici politicanti che volevano fare un giro nell’ospedale Ruggi, il direttore generale ha fatto un comunicato per dire che l’ospedale è luogo di sofferenza e cura dove non si fanno passeggiate elettorali. Se vuoi un’informazione, fissi un appuntamento, vai nell’ufficio amministrativo e chiedi. Erano venuti da lontano, guidati da un esponente politico venuto da 1000 chilometri per una foto opportunity davanti al covid hospital. Mi auguro che ora si convincano che almeno gli ospedali sono luoghi da rispettare perché c’è gente che soffre. Voglio dire a quell’esponente politico venuto da lontano che lo invito a un dibattito pubblico sulla sanità campana e su quella di qualche regione del nord, dove e quando vuole».

Fonte Il Messaggero

Video youtube AV LIVE

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

40 COMMENTI

  1. A dir la verità ha fatto diventar nervosetti voi😂…ripeto ,mi va bene che De Luca vinca anche al 90 su calcio di rigore

  2. Meglio venditore di cocco che di fumo con la manovella. Politica politicante: ormai è diventato un mantra. Che diamine, un pò di fantasia e di varietà!

  3. Vicienz politicamente stramorto prima del covid…….unico al mondo che deve ringraziare il covid per continuare a governare…..o meglio pagliacciare!

  4. È inutile che inveite contro Salvini. Vedrete che i 49 mln li restituirà. Sono sicuro. Ieri era in banca per un prestito. Io mi fido…li restituirà

  5. Beata ignoranza… vi chiedo ma perché qualcuno dei sinistri ha mai fatto un giorno di lavoro???
    Non ci posso credere il maestro dei monologhi senza contraddittorio adesso vuole fare il confronto ..mah sarà.
    C’è chi vende il cocco e chi fa baba’ e fritture di pesce, chi sta messo peggio???

  6. Sta messo peggio chi vende il cocco chè proviene dai paesi da dove provengono i vostri odiati extracomunitari,che il vostro capitone evidentemente rappresenta,e disprezzate il babà napoletano che è buonissimo ed è soprattutto ITALIANO!..secondo il vostro puerile ragionamento

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.