La Salernitana batte il Chievo e sbanca il Bentegodi: per Castori primo sorriso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
28
Stampa
Non era semplice sbancare il Bentegodi di Verona per la Salernitana che contro il Chievo aveva la necessità di sgombrare il campo da nubi minacciose. E dopo la prima mezz’ora nemmeno il più folle degli scommettitori avrebbe puntato 1 centesimo sulla vittoria granata. Già, perché i ragazzi di Castori subivano da ogni dove, con Belec eroe negativo con una papera da paperissima che regalava il vantaggio ai clivensi con Mogos. Poi verso l’alba della prima frazione Tutino, creava e confezionava un pari insperato. Nella ripresa solito canovaccio, veneti a fare la partita e Salernitana in gabbia. E come una tigre, Djuric, con la testa bendata per una botta ricevuta, trova il vantaggio. Il Chievo crolla psicologicamente, i campani potrebbero triplicare con Capezzi che pareggia il palo gialloblu del primo tempo. Finisce cosi, la Salernitana operaia e in tuta alla Castori suona il suo primo squillo. Speriamo che sia il primo di una lunga serie.

Dopo il pareggio casalingo contro la Reggina all’esordio, dunque, arriva per la Salernitana anche la prima trasferta stagionale. Granata in terra veneta per affrontare l’ostico Chievo Verona reduce anch’esso da un pari contro il Pescara.

Mister Castori si affida al 4-4-2 ed alla coppia d’attacco formata da Tutino e Djuric ma deve fare i conti con le assenze di Migliorini e Dziczek. Tra i pali confermato Belec; difesa con Lopez e Casasola esterni, Aya e Gyomber centrali. In mezzo al campo agiranno Di Tacchio e Schiavone supportati dagli esterni Cicerelli e Kupisz.

Aglietti risponde con un 4-4-2 con Seculin in porta, Mogos, Leverbe, Rigione e Renzetti in difesa; Bertagnoli, Palmiero, Obi e Garritano in mediana e la coppia d’accatto composta da Djordjevic e Fabbro.

La tra Chievo Salernitana sarà diretta dall’arbitro della sezione aia di Termoli Luca Massimi, il quale pure sarà al Bentegodi in compagnia degli assistenti Palermo e Ruggieri, con Meraviglia quarto uomo designato.

LA PARTITA

Ci sono gli spettatori a Verona (mille come da protocollo) che mancavano allo stadio per le restrizioni Covid. Ultima gara con i tifosi gialloblù sugli spalti lo scorso febbraio proprio contro la Salernitana. Terreno scivoloso ma in buone condizioni nonostante la pioggia di ieri. Parte bene il Chievo con una bella azione di Mogos, non ci arriva Fabbro. Lo stesso attaccante veneto insieme a Garritano sciupano una buona opportunità. Ammoniti al 20’ Mogos e Lopez per rispettive scorrettezze. Al 25′ Chievo in vantaggio, retropassaggio di testa di Lopez, la palla rimbalza, Belec tentenna l’uscita e Mogos di testa beffa il portiere campano per l’1-0. Dopo un minuto contatto dubbio in area granata Gyomber-Fabbro, Massimi lascia correre. Alla mezz’ora diagonale di Bertagnoli che si stampa sul palo a Belec battuto.Primo squillo granata al 32’ con Cicerelli, Seculin c’è. Ma i ragazzi di Castori sembrano risvegliarsi dal torpore. Al 33’ Cicerelli crea scompiglio in area veneta la palla arriva a Tutino a limite, l’ex Empoli la lavora e la piazza nell’angolino destro di Seculin. Uno a uno e gara riequilibrata.

SECONDO TEMPO

Sostituzione nei clivensi, dentro Canotto per l’infortunato Bertagnoli. Intatta la Salernitana. Parte sempre a mille il Chievo ma senza precisione. Esce uno spento Schiavone nella Salernitana ed entra Capezzi. Il Chievo fa la partita ma è la Salernitana a tornare in vantaggio con Djuric che sfrutta la sua altezza e di testa beffa Seculin. Aglietti inserisce De Luca per Djordevic. Gyomber sfiora il tris con una bella girata. Al 76’ palla buona per Capezzi che centra il palo. Nel Chievo ecco Morsay , Zuelli e Pucciarelli per Palmiero, Fabbro e Garritano. Castori risponde con Veseli e Gondo per Djuric e Cicerelli. Obi prova a sorprendere Belec che stavolta non si fa sorprendere. Giallo per Rigione e Aya. Esce Tutino per Lombardi e Kupisz per Curcio. Granata abbottonatissimi per gli ultimi 5 minuti di recupero. Forcing del Chievo che protesta per due rigori non dati. Espulso per proteste Obi

TABELLINO

CHIEVO VERONA (4-4-2): Seculin; Mogos, Leverbe, Rigione, Renzetti; Bertagnoli (1′ st Canotto), Obi, Palmiero (32′ st Zuelli), Garritano (32′ st Morsay); Fabbro (32′ st Pucciarelli), Djordjevic (20′ st De Luca). In panchina: Confente, Illanes, Colley, Grubac, Pavlev, Cotali, Metlika. Allenatore: Aglietti

SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Aya, Gyomber, Lopez; Kupisz (45′ st Curcio), Schiavone (11′ st Capezzi), Di Tacchio, Cicerelli (36′ st Veseli); Djuric (36′ st Gondo), Tutino (45′ st Lombardi). In panchina: Russo, Iannoni, Bogdan, Giannetti. Allenatore: Castori

RETI: 24′ pt Mogos (C), 34′ pt Tutino (S), 18′ st Djuric (S)

ARBITRO: Massimi di Termoli (assistenti: Palermo e Ruggieri – IV uomo: Meraviglia)

NOTE. Ammoniti: Mogos (C), Lopez (S), Rigione (C), Aya (S). Angoli: 3-2. Recupero: 1′ pt – 5′ st

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

28 COMMENTI

  1. MAALOX PLUS
    200 mg + 200 mg + 25 mg compresse masticabili Magnesio idrossido + Alluminio ossido, idrato + Dimeticone
    Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Prenda questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o farmacista le ha detto di fare. Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo. Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista. Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati, tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Vedere paragrafo 4. Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi.

    Contenuto di questo foglio:
    1. Che cos’è MAALOX PLUS e a che cosa serve
    2. Cosa deve sapere prima di prendere MAALOX PLUS
    3. Come prendere MAALOX PLUS
    4. Possibili effetti indesiderati
    5. Come conservare MAALOX PLUS
    6. Contenuto della confezione e altre informazioni

  2. Partita difficile dove le idee di Castori , tutta difesa , tengono duro e poi un contropiede premia la Salernitana.

  3. Aeee. La sconfitta non è arrivata, un motivo in meno per le critiche dei vari opinionisti e tifosi prestati al giornalismo. Ma tanto la crociata continua, sennò come si diventa protagonisti…

  4. illusione
    /il·lu·ṣió·ne/
    sostantivo femminile
    Proiezione in ambito immaginario di elementi che non troveranno corrispondenza nella realtà contingente.
    “vivere di illusioni”

  5. Peto e cavaioli vi apprezzo sportivamente parlando!! Ma i gufi e i tastieristi Salernitani sono tutti alla ricerca della farmacia di turno,!!???

  6. Stasera ci saranno almeno una decina di giornalisti/opinionisti a lutto!!! Più un paio di trasmissioni che all’ inizio faranno finta di essere contenti per il risultato per poi criticare la società e belec… ecco il copione !! ormai sono sgamati!

  7. Ovvio che la vittoria fa piacere.
    Se leggiamo la partita di oggi e quella della prima giornata abbiamo la bilancia che pende di parecchio verso la buona sorte.
    Non vorrei però guastare il già citato piacere ma Castori imposta il suo gioco così ….tanta difesa e pedalare.
    Al momento va bene così aspettando che la forma fisica dei granata raggiunga al più presto l’ottimale.
    Traduciamola così…4 punti già presi x la salvezza.
    Un ciao ai gufi
    E forza Salernitana

  8. Per tutti i napoletani insoddisfatti della vita e zingari vari. Abbiamo supposte a sufficienza per le vostre insoddisfazioni.

  9. Ma castori è proprio scarso come allenatore!! giomberg un bidone che viene dal Perugia retrocesso!!! certo che gli esperti TASTIERISTI ne sanno di calcio?!! Jatevennnnn!!

  10. Ma sti cavajuol parlano ancora .Ma si guardassero in casa loro che hanno il morto .Il presidente e fallito lui e i compiuter .Quest’anno mi sa mi sa salto al’ indietro

  11. Quando vince la Salernitana, gode tutto il creato e io mi sveglio beato. Peccato che siamo una succursale che falsa il campionato. Via Lotito e Fabiani da Salerno.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.