Campania, dal 24 novembre ok ritorno a scuola infanzia e primaria

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Le attività in presenza dei servizi dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria riprenderanno dal 24 novembre, previa effettuazione di screening su base volontaria sul personale docente e non docente e sugli alunni . Per gli ordini e gradi scolastici diversi, l’Unità di crisi regionale della Campania all’unanimità ha ritenuto di dover confermare la didattica a distanza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Credervi a 10 giorni di distanza è solo da idioti . Smettetela di prenderci in giro prima o poi vi assumerete le responsabilità di tante prese in giro . Siete dei pagliacci

  2. Ma si… Abbassiamola l’età media dei contagiati… E ricominciamo la risalita della curva… Hai visto mai che la zona rossa riusciva ad abbassarla

  3. Se tenerle chiuse non è servito a niente (se non ad arrecare gravissimi danni hai più piccoli e alle famiglie) meglio chiudere tutto il resto e riaprire le scuole almeno questi poveri bambini finalmente riavranno la loro vita il loro futuro il loro benessere psichico e fisico dopo essere stati gli unici capri espiatori di tutto. i più bisfrattati rascurati e che hanno subito più di tutti sino loro. Da marzo ad oggi solo 10 giorni in presenza che vergogna.

  4. Dipende da zone e zone (comuni e comuni). Se si considera Battipaglia Salerno, Olevano sul tusciano,Giffoni, Baronissi,Montecorvino R.,Eboli ecc ecc… i casi stanno aumentando a dismisura e aprire in queste circostanze infanzia (che poi dato quell’età le mascherine non si possono mettere in classe ) Credo che sia una scelta sbagliata aprire le scuole in queste zone.
    Poi ci sono comuni ( zona Cilento, Irpinia) che contagio zero, non sono mai arrivati i contagi in quella zone allora va bene aprire le scuole.
    Non bisogna generalizzare

  5. Io penso che l’Italia debba fallire, la gente deve andare per strada nelle aiuole a trovare le cicorie laddove poco prima portavano i propri cani a fare i bisogni, solo così finalmente si finirà di dire stupidaggini. Hanno lasciato che orde di giovani infettassero il mondo, masse di ignoranti senza indossare la mascherina e poi si sono permessi di chiudere le scuole, le ludoteche tutto, ogni cosa che potesse permettere a un genitore di andare a lavorare, siete dei farabutti state distruggendo l’Italia e tutti questi commentatori siete gli stessi che chiedete il lavoro e i sussidi io vi metterei a pane e acqua anche a chi fa lo Smart working gli dimezzerei lo stipendio perché che lavoro è se stai a casa in pantofole, io sono uno statale, ma di quelli che in ogni condizione sono costretto ad andare a lavorare preoccupandomi di dove lasciare i figli la mattina e tutto questo per garantire un servizio essenziale a tanti farabutti e nullafacenti come voi compresi i politici che decidono senza pensare io invece quando decido devo pensare prima alle conseguenze della mia decisione. Ora mi sono stancato e stufato basta!

  6. … PER LEONI SA TASTIERA: hai fatto tutto tu‼️ Stai sereno…. sei uno statale e quindi… vai o non vai a lavorare…. li stipendio arriva‼️ Scusami se ho usato il verbo “lavorare”… non sai nemmeno di cosa si parla… la tua unica preoccupazione è… […] dove lasciare i figli… allora, ti sei tolto la maschera da solo e ti esorto a non augurare il male a nessuno…. OK‼️❓‼️❓‼️

  7. Ti preoccupi di dove lasciare i tuoi figli e non ti preoccupi che possano prendere il Covid? Fortunatamente per te sei uno statale, quindi un prediletto, hai la possibilità di chiamare una baby sitter che segua i tuoi figli. Così fai anche del bene. La scuola non è un parcheggio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.