Campania, ormai sui social è scontro tra mamme #scuolechiuse e quelle #no Dad

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
On line si è scatenato il gruppo «Tuteliamo i nostri figli scuole chiuse in Campania» che sfiora le 25mila adesioni e promuove flash mob (virtuali) tutti i giorni sotto il bollettino dei contagi postato dal governatore, copiando e incollando sempre lo stesso messaggio. Ma anche le “mamme atomiche” o “plutoniche” annunciano decise azioni per sostenere le loro ragioni: con l’hashtag #scuoleaperte, e dopo i manifesti 6×3 affissi in tutte le città campane. «Sempre più genitori vogliono portare avanti questa battaglia», spiega Paola Emblema, avvocato specializzato nella tutela dei minori che cita ricerche scientifiche sui danni della Dad, il crescente disagio psicologico e preannuncia azioni legali in difesa del diritto allo studio e dei più deboli e solleva il rischio di un’ancora più alta dispersione scolastica. Dall’altra sponda le mamme che hanno paura e che vogliono una riapertura a gennaio, curva epidemiologica permettendo. Tanti i commenti sull’uno e l’altro fronte, con tanto di litigate e “tirate di capelli” virtuali…

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Rivogliamo il parcheggio per i nostri bimbi così possiamo andare a fare l’aperitivo della mattina.

  2. Ognuno ha il suo punto di vista …lasciateci scegliere. Il mio punto di vista è SCUOLE CHIUSE.

  3. Vergognoso e’ portare avanti la propria idea politica ed odio contro De Luca facendosi scudo dei propri figli. Spero solo che un giorno quando i loro figli saranno grandi ,avranno il coraggio di dire a loro…..Sai figlio mio : nel 2020 c’e’ stata la piu’ grande pandemia dove tutti gli scienziati del mondo dicevano che il distanziamento , mascherina e igiene erano punti fondamentali per limitare il contagio e pertanto il governatore di allora ,esperto politico del territorio , conoscendo tutti problemi della campania trasporti , scuole e mamme casalinghe moderne a tendenza, decise di sospendere per un periodo le lezioni a scuola in presenza , ma io essendo di idea politica diversa ed odiando il governatore e soprattutto appartenente alle specie di mamme citate sopra, ho lottato per mandarti a scuola.

  4. Ecco, questo è il problema: vi hanno fatto credere che uno vale uno e che il vostro punto di vista conti. Casalinghe scienziate e parcheggiatori virologi. Uno spera che riaprano tutto solo per non leggervi più.

  5. Ma io non capisco, ci sono tante aziende ed attività chiuse per questa emergenza sanitaria e loro pensano a protestare per la DAD!!! Non c’è niente da fare ò popolò è ignorànt!!!

  6. L’attivazione della DAD ha aperto l’importante frontiera della didattica online, con tanto di GDPR e normative. Col tempo la DAD andrà sempre più perfezionandosi. La DAD, insieme alla didattica tradizionale in presenza, potrebbe dar vita a un criterio di insegnamento misto. Sarebbe un modo educato e rispettoso delle diverse/opposte giustissime correnti di pensiero in merito al contagio da Covid19. In pratica, in questo modo i docenti in classe si troveranno davanti una schiera di alunni fisicamente presenti e un’altra presente online, tramite un notebook connesso in rete posizionato sulla sua cattedra. Con un pò di impegno credo che si possa realizzare questa idea di didattica mista. Cosa mi sfugge? Suggerite la vostra

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.