“Priorità alla scuola” , genitori e docenti di nuovo in piazza mercoledì prossimo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Da oggi e fino a mercoledì 23 dicembre, ultimo giorno di scuola prima della pausa natalizia, sono previste numerose mobilitazioni in tutta Italia, organizzate e promosse dal movimento “Priorità alla Scuola”, per mantenere alta l’attenzione sulla scuola e affermare la necessità di riportare tutti gli alunni in classe in presenza e in continuità. Lo scrive Le Cronache nella sua edizione on line oggi consultabile

“La ripresa delle lezioni in presenza per le scuole superiori, nei termini previsti dal Dpcm del 3 dicembre, non è negoziabile e il prolungamento della Didattica A Distanza per le scuole superiori è una scelta inaccettabile e irresponsabile. A quasi 12 mesi dall’inizio dell’emergenza non è concepibile negare un altro anno scolastico agli adolescenti italiani e, in alcune regioni, anche i bambini.

Il diritto all’istruzione non può essere compresso da scelte politiche meschine, dall’incapacità e dalla scarsa volontà di risolvere i disservizi in nome dei quali le scuole sono state chiuse: la mancanza degli spazi, la scarsità dei trasporti pubblici e l’assenza di un si stema di monitoraggio sanitario”.

Di questi temi e della questione delle risorse economiche che a breve saranno messe a disposizione e che richiedono scelte politiche precise, si discuterà durante l’assemblea pubblica di Priorità alla Scuola, che si svolgerà online, domani, oggi alle ore 18, in diretta su Facebook dalla pagina priorita alla scuola.

Mercoledì 23 dicembre si svolgeranno mobilitazioni in 28 città durante le quali studenti, docenti e genitori appenderanno, come monito, sui portoni delle scuole superiori gli striscioni con lo slogan “Ci si vede il 7 gennaio! #priorità alla scuola” . La protesta si svolgerà in numerose città compresa Salerno

fonte Le Cronache consultabile on line

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Oggi Londra va di nuovo in lockdown, circola in Galles una nuova mutazione del Covid, più rapida ed infettiva, che agisce tramite le mucose nasali: c’è il rischio che il vaccino diventi inutile… Quindi cercate di non far saltare la vaccinazione per il nostro personale sanitario, altro che scuola… I vostri amori clandestini mattutini li vedrete nel 2022, forse…

  2. in classe possono tornare le elementari e forse le medie. Superiori e Università non possono. Troppo rischioso per ora

  3. Salerno notizie non fa altro che pubblicare articoli dove si legge di 4 gatti che vogliono le scuole aperte e sempre la stessa foto dove si vedono 4 sfigati. Evidentemente anche voi avete lo stesso parere per questo avallate queste pagliacciate. Perché non scrivete che a soli 9 giorni dall’apertura delle scuole il comune di Pontecagnano è ritornato in DAD perché c è stato un caso di positività alla primaria? Perché non scrivete che da ieri il sindaco di Controne ha chiuso tutte le scuole di ogni ordine e grado perché c è stato un caso di positività nella scuola dell’infanzia?

  4. Tornare a scuola, anche per l’utenza delle superiori, è urgente e giusto. Però, occorre tornarci in assoluta sicurezza, perché al di là della retorica e delle astrazioni, non ho l’intenzione di fare l’eroe e di essere gettato al massacro.

  5. Quelli che protestano per la riapertura delle scuole hanno il quoziente intellettivo di un sasso.

  6. Ma non rompete le scatole con questa storia degli amanti, dei casi di positività nelle scuole e che si o quattro gatti a volere l’apertura delle scuole…..premesso che sono in molti a volere la riapertura e che i casi di positività nelle scuole ci saranno purtroppo sono da mettere in preventivo…..i bambini e ragazzi devono tornare a scuola in sicurezza al più presto in particolare nella nostra regione con il covid ci dovremo convivere per anni e non é hiudendo noi e i nostri figli nella campana di vetro che risolviamo la situazione! E state sereni che le vaccinazioni non saranno compromesse da ciò….

  7. Avete rotto le scatole voi e gli amanti e i casi i bambini e ragazzi devono tornare a scuola ovvio in sicurezza

  8. Cari sfigati dello pseudo movimento “priorità alla scuola”, una domanda: perché la vostra assemblea pubblica si svolgerà online in diretta su Facebook? Perché non vi riunite per cinque ore in un’aula scolastica rigorosamente con finestra chiusa, considerato il freddo, e priva del ricambio d’aria artificiale, con mascherina sul viso per tutto il tempo?

  9. A domanda dico i miei figli finché sono andati a scuola la mascherina sul viso l’hanno tenuta ben volentieri e senza fatica con finestre aperte e chiuse. Se il bimbo ci tiene ad andare a scuola si tiene la mascherina così come la tiene andando al supermercato nei centri commerciali e in tutti gli altri luoghi pubblici. I contrari alla riapertura
    della scuola la soluzione ce l’hanno: si tenessero i figli a casa ma lasciassero libera scelta agli altri se mandare i propri figli a scuola o meno. Detto ciò ci tengo a precisare che fino a pochi giorni fa le proteste no dad sono state fatte sempre in piazza e alla luce del sole. Non conta il mezzo che si usa può andar bene anche Facebook per me, l’importante è il messaggio che si veicola e che deve arrivare forte e chiaro.

  10. Volete la scuola in presenza e fate le riunioni in presenza e no online.. che ve la fate sotto …fate ridere🤣🤣🤣

  11. A fate le riunioni in presenza: fai ridere tu povero illuso che ti piaccia o no le scuole riapriranno checche ne dicano tutti i disfattisti dei mei stivali. Fatevene una ragione!
    P. S. Io non temo niente e nessuno ma per amor di cronaca ci tengo a precisare che non faccio parte di nessuno di questi “movimenti”

  12. Giusto, priorità alla scuola e alla didattica, chi se ne frega dei nonni che muoiono soli in ospedale senza aria! Prima le tabelline!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.