Salerno: in un mese 835 contagiati. Incubo zona rossa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
Allarme contagi a Salerno città. In un mese, nel capoluogo, si sono registrati 835 nuovi casi. Un aumento dei casi che preoccupa e che riporta alla mente l’ipotesi di una zona rossa come scrive La Città oggi in edicola. Frenesia da zona gialla ingiustificata perchè il virus non è stato sconfitto ed il ritorno alla normalità non è ancora possibile.

Una situazione preoccupante anche perchè nella giornata di ieri – come racconta Le Cronache – sul Lungomare, a Santa Teresa e sul Corso Vittorio Emanuele sembrava un sabato qualunque senza Covid e senza distanze

Nel pomeriggio di ieri, infatti, le strade del corso cittadino erano piene, come una tipica giornata primaverile, prima della pandemia, quando il Covid non esisteva. Medesima scena anche sulla spiaggia di Santa Teresa, con bambini che giocavano a rincorrersi, genitori intenti ad osservarli senza il rispetto del distanziamento sociale. Solo nella giornata di venerdì, il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha lanciato l’allarme circa il rischio di zona rossa, a causa del notevole incremento di contagi, su tutto il territorio regionale.

La città capoluogo, da giorni infatti, fa segnare numerosi casi di Covid ma nonostante ciò ancora si verificano assembramenti pericolosi che rischiano di generare veri e propri focolai. La zona orientale, proprio in queste settimane, ha fatto registrare non pochi casi di Coronavirus ma la situazione non sembra essere delle migliori in altre zone della città.

Anche nella prima serata di ieri, a poche ore dal coprifuoco, a via Roma c’era traffico. Ora, non si esclude che l’amministrazione comunale possa correre ai ripari, con ordinanze ad hoc per la chiusura del corso cittadino o del lungomare, come già avvenuto solo pochi mesi fa, con non poche polemiche vista anche l’assenza delle forze dell’ordine.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Dopo aver letto l articolo che il corso e il lungomare e altre zone di salerno erono sepur affollate, non mantenendo ne la distanza e non educare i propri figli a rispettare le regole, e inutile masticare aria dicendo
    che il virus viene contagiato nelle scuole di cosa vogliamo parlare ?
    Se ogniuno di noi rispettasse le regole e avere rispetto prima di noi stessi e poi degl altri, ci sarebbe una diminuzione dei contagi,questo messaggio e inviato a far riflettete a tutti i genitori con coscieza

  2. 800 in un città di circa 200 mila abitanti tra residenti e domiciliati !!!! studiate la matematica

  3. Dopo un anno c’è ancora chi se ne esce con la stupidaggine degli asintomatici e fa statistiche del manga inventandosi abitanti che non esistono. Il virus farà vittime per anni ancora perché non possiamo e non vogliamo modificare il modo di vivere che abbiamo avuto prima della pandemia. Stop.

  4. Ancora con queste uscite da virologi della domenica? Con la solfa degli asintomatici abbiamo riempito ospedali e cimiteri solo 2 mesi fa e salerno fa 130 mila abitanti scarsi non 200 mila. Tutti dobbiamo campare e nessuno vuole rinunciare all’aperitivo, allo shopping e a vivere come ha vissuto sinora. Per questo il covid ce lo terremo per anni e anni abituandoci a morti e contagi. Questo succederà ma smettetela di scrivere stronzate.

  5. Educare i propri figli? Ma perchè tu pensi che solo i ragazzi frequentino Salerno e non ci siano anche persone grandi di età? A me sembra solo demagogia. Si incolpa sempre la generazione che non rispetta le regole. Da 30 o 60 anni che soltanto i giovani di “oggi” non rispettano niente e nessuno.
    NON CI SONO SOLO I GIOVANI A FREQUENTARE LA MOVIDA.

  6. In zona gialla ognuno fa quello che vuole. Tutti in giro, ragazzini che cazzeggiano e tanti senza mascherina o con mascherina sotto al collo. Il virus circola con le persone, non da solo.

  7. È passato un anno e si continua a scrivere boiate che sono tutti asintomatici..che 800 su 200k abitanti non so niente…che le TI sono vuote…etc etc.
    Se volete prendere parte a discorsi del genere prendetevi una laurea, perché con la terza media che avete non avete diritto di aprire bocca. Sarete i classici leoni da tastiera che valgono 2 lire..che stanno buttati fuori ad un bar a far comunella con altri indigeni del luogo e forse prendete andhe il rdc perché non lavorate.

  8. Unica soluzione è il doppio vaccino a fine anno.., poi tre mesi di ulteriore prudenza e poi liberi tutti, ma in un mondo di socialità che per 8 anni non sarà più e non dovrà più essere come prima…!!
    Questo è quanto.

  9. Le stupidate le scrivete Voi i fan del virus ! Bisogna essere davvero ignoranti per credere ancora in questa menzogna e vivere con la paura del…nulla di più che raffreddore stagionale / influenza !!!

  10. … la Democrazia è una grandissima opportunità, ma con questo non è possibile che ognuno faccia i caxxi propri. Leggo solo scemenze e babberie, ma la cosa che lascia basiti è la non curanza nei confronti di coloro chd stanno combattendo a casa o in ospedale per vivere. Pii, sembrerebbe che quasi 90.000 mila morti siano solo un numero e non la perdita di Persone. Adesso, aldilà di ogni valutazione clinica che molto onestamente DEVE ESSERE ESPLICITATA DAI Medici, ritengo ched l’esercito degli imbecilli che “vogliono vivere” è veramente preoccupante e da tenere sotto seria osservazione. NON DOVETE FARE CIÒ CHE VOLETE, MA QUELLO CHE È GIUSTO FARE…. RISPETTARE LA LEGGE E LA COLLETTIVITÀ. EVIDENTEMENTE NON SIETE PADRI O MADRI DI FAMIGLIA, NON AVETE PROLE, E SIETE PURE SFRATTAPAGNOTTE ALLO SBARAGLIO.

  11. Ci fai sapere dove ti sei laureato tu e dove ti sei specializzato in epidemiologia?

  12. Voglio fare assembramenti sul corso e sul lungomare ma a voi pseudo giornalisti che cazzo ve ne frega

  13. Per anonimo 12.02 a me se tu, emerito imbecille, ti assembri con altri idioti me ne frega eccome…perchè grazie alle tue puttanate non ne usciamo piu’ da questa situazione. Capito o vuoi un disegnino?!

  14. Ma nei 200 mila contiamo anche quelli che passano sulla tangenziale e sul raccordo autostradale? Genio della statistica, con le varianti che girano quasi mille contagi su 130000 abitanti vedi quanto ci metti a far tornare il macello dei primi di novembre. Ho capito che il ristoro non vi basta per campare e comprarvi pure la bamba, visto che avete sempre fatturato zero ed evaso l’impossibile, ma almeno non ci raccontate cazzate.

  15. Perchè il Sindaco non ordina la zona rossa dal momento che i cittadini incivili non sanno autoregolamentarsi ?

  16. Ti stanno attaccando perché hai detto la verità e a loro brucia! Vogliono far casino per meno di 1% di gente positiva tra l’altro asintomatica! Vogliamo vivere si ! Voi ignoranti volete “esistere” come animali con la paura di pseudo virus, ma la vita ha tanti altri aspetti al di là della salute fisica!!! Non ve l’hanno insegnato, “laureati”???

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.