De Luca, scuole: “Comuni non si nascondano dietro ordinanze Regione”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Nei giorni scorsi abbiamo registrato una crescita enorme del contagio nella popolazione scolastica. L’Unità di Crisi della Regione ha pubblicato i dati.
Ogni tanto mi capita di leggere un comunicato dei cosiddetti “NO DAD”…uno degli argomenti, anzi l’unico, che usano è: siccome siamo in zona gialla e le attività economiche sono aperte, non si capisce perché non debbano restare aperte anche le scuole.
Ribadiamo con molta semplicità che quando si decide di chiudere le scuole (in presenza), questo avviene perché non solo c’è una diffusione crescente del contagio, ma perché si cerca di prevenire l’esplosione del contagio. Aspettare prima che si contagino i nostri ragazzi e poi intervenire è semplice, ma è sbagliato: è stata la logica adottata finora dal governo.
Le scuole, come i cinema e i teatri, hanno purtroppo una caratteristica specifica di rischio (che non hanno ad esempio i supermercati), quella di tener tante persone chiuse per ore e ore in uno stesso locale. Questo è un problema oggettivo.
L’Unità di Crisi ha fornito tutti i dati sui contagi per responsabilizzare le amministrazioni comunali ed evitare la cattiva abitudine cresciuta in queste settimane di nascondersi dietro le ordinanze del Presidente della Regione.
Ognuno cominci ad assumersi le proprie responsabilità. Poi verificheremo nei prossimi giorni l’andamento dell’epidemia e prenderemo le misure necessarie.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Nella scuola, come la mia i contagi tra docenti e alunni aumentano. Ogni giorno diventa più pericoloso vivere nelle classi e nai locali comuni, tipo laboratori. Ma tutto resta invariato, una passata di disinfettante e via. Per non parlare di alcuni presidi che non comunicano al personale la situazione epidemiologica della scuola e le notizie si vengono a sapere solo dagli interessati in quarantena.

  2. Papino il grande bluff fumo con la manovella fumo la pipa fumo di londra fumo di tutto e di più, non chiudete le scuole che mia moglie vuole liberarsi dei bambini e stare con le amiche al bar. Vi prego, poi rompe a me…con la manovella

  3. Ma quali casi, asintomatici, come me, come dice mia moglie quando stiamo insieme…sarà mica una offesa?

  4. C’è, aggiungo , un falso verace che usa il mio nickname…sua madre frequentava le chiancarelle, come la mia…lo tollero perché potremmo essere fratelli. Tra l’altro entrambi diciamo le stesse cose…..munnezz,ebete,parassita,fumo, manovella e cose simili

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.