Rifiuti tossici seppelliti nella Piana del Sele, 14 arresti e tre aziende sequestrate

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Seppellivano rifiuti tossici nella Piana del Sele: smantellata dai carabinieri un’intera organizzazione criminale. L’operazione ha preso il via questa notte ed è attualmente in corso. I militari del Comando provinciale di Salerno, guidati dal colonnello Gianluca Trombetti, stanno eseguendo 14 misure cautelari (6 in carcere e 8 agli arresti domiciliari) per associazione per delinquere aggravata e traffico illecito di rifiuti.

I carabinieri stanno sottoponendo a sequestro anche sei siti trasformati in discarica (nei Comuni di Serre ed Altavilla), due aziende deputate al trattamento dei rifiuti (a Sant’Egidio del Monte Albino e a Castellamare di Stabia) e un’azienda conserviera nel Comune di Scafati, oltre a numerosi mezzi utilizzati per il trasporto dei rifiuti. Alcuni dei terreni utilizzati per il seppellimento dei rifiuti tossici erano stati riutilizzati per l’agricoltura.

Le indagini, coordinate dal pm della DDA di Salerno Giancarlo Russo, sono state portate a termine dai carabinieri della compagnia di Eboli agli ordini del capitano Emanuele Tanzilli ed in particolar modo dal Nucleo operativo diretto dal tenente Massimo Di Franco. A capo dell’organizzazione un insospettabile imprenditore di 47 anni residente a Battipaglia. L’ordinanza è stata firmata dal gip di Salerno Gerardina Romaniello.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Io dico a questi pesudo imprenditori che siete delle fecce spero che a voi vi capitano tutti i problemi di questo mondo compreso anche malattie che vi portano ad una lenta e lunga sofferenza per aver inquinato posti belli delinquenti solo la sofferenza vi è dovuta il carcere per voi è da signori

  2. Io dico a questi pesudo imprenditori che siete delle fecce spero che a voi vi capitano tutti i problemi di questo mondo compreso anche malattie che vi portano ad una lenta e lunga sofferenza per aver inquinato posti belli delinquenti solo la sofferenza vi è dovuta il carcere per voi è da signori
    Pubblicatelo per favore questo mio post

  3. Spero che a questi signori che inquinano capitino le peggiori discrazie e peggiori malori che possano esistere sulla faccia della terra bastardi andrete all’inferno speriamo presto

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.