Vaccini, il generale Figliuolo annuncia una spallata al Covid

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Il cambio di passo nella gestione della pandemia, e l’accelerazione della campagna vaccinale, stanno iniziando a raccogliere i primi risultati positivi.
Dal 3 giugno apre la vaccinazione di massa, con le somministrazioni nelle aziende e la possibilità di prenotazione senza più classe d’età.
L’immunizzazione dei maturandi e l’arrivo di 3,5 milioni di dosi di Pfizer, hanno aperto un mese cruciale per la lotta al coronavirus e l’auspicato ritorno alla normalità.
Nei prossimi trenta giorni dovrebbero arrivare in Italia circa 20 milioni di dosi, e ai 2.568 punti vaccinali se ne aggiungeranno altri 800.
“Giugno è il mese di svolta, daremo la spallata”.
Il commissario per l’emergenza Figliuolo ha commentato così, e ha annunciato le prossime mosse nel corso dell’inaugurazione dell’hub vaccinale di Confindustria a Roma.
All’evento di ieri erano presenti anche l’assessore alla sanità regionale del Lazio,
Alessio D’Amato, e il Ministro della Salute Roberto Speranza.
L’hub inaugurato ieri è soltanto il primo dei 212 poli di Confindustria, che nei prossimi giorni sorgeranno per la messa in sicurezza dei settori produttivi nazionali.
Gli italiani vaccinati sono circa 35 milioni, di cui 23 milioni con la prima dose. I numeri della pandemia calano anche per quanto concerne i ricoveri in terapia intensiva che sono ora sotto le mille unità.
Il paese si avvia all’allentamento delle misure restrittive, e a tutte le fasi della road map che dovrebbe ricondurre gli italiani alla normalità.
Dopo l’apertura di ristoranti e bar al chiuso, tra qualche giorno le lancette del coprifuoco si sposteranno di un’ora prima di avere un taglio netto il 21 giugno.
Tante regioni si candidano al raggiungimento degli obiettivi prima delle date attese, con il raggiungimento dello status di zona bianca senza rischio.
Dopo Molise, Sardegna e Friuli Venezia Giulia si preparano al passaggio in questa fascia anche Abruzzo, Umbria, Liguria e Veneto.
Olindo Nuzzo
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Vorrei fare un appunto alla redazione : la posa minacciosa del super eroe della foto dell’articolo è del protettore degli appestati (de luca), quindi cambiate foto…. Potrebbe offendersi e prendere il lanciafiamme!

  2. ahhaahh grazie al covidiota anonimo la censura lavora alla grande! e il covidiota si puo crogiolare nella ragione che si dà da solo! eccolo là 15.37! ora sei contento bamboccetto???! ti hano dato il contentino, hanno cancellato commenti seri e veri, adesso puoi farti la dose tranquillo, senza che nessuno ti disturbi! te la potevi fare pure senza chiedere censure?? vero! ma non lo puoi capire.
    Il massimo della dittatura e della stupidità contemporanea è dare del negazionista! una idiozia tipica di chi non ha argomenti, buona per ogni covidiota, basta appiccicare quella parola e credono di aver risolto tutto! morirete lo stesso, state sereni!
    L’anno scorso a maggio c’erano meno morti di quest’anno, è un dato di fatto, imbecille.

  3. x anonimo – fammi capire, con le notizie che si leggono in giro, tu anonimo inetto alle 15 e 37 pensi a fare il guappetto di cartapesta assieme a chi ti dà credito cancellando commenti veritieri?
    Proprio in questo momento qui sul sito ci sta scritto “Genova: un’altra giovane donna in rianimazione colpita da trombosi dopo vaccino” e tu pensi ai negazionisti? veramente siete gente che merita solamente questo vaccino. Non ti fai neppure un poco schifo? e stiamo a “un’altra giovane donna in rianimazione”.
    Mettitevi vergogna tu e chi censura. La vergogna è che non sia stata cancellata la tua richiesta di censura, stupida e da delinquente, vista la situazione sui danni, come dimostrato da quell’articolo tra i tanti.
    Come detto da altri, l’accusa di negazionismo è l’ultimo rifugio degli incompetenti, e dei covidioti aggiungo io.

  4. ma è possibile che ancora chiedete censura con tutti i giovanissimi che stanno morendo a causa di questi vaccini? la diciottenne di genova non vi interessa? ma veramente siete lo scarto dell’umanità voi vaccinari utili idioti come Anonimo 15:37

  5. Cambiano regole di somministrazione tutti i giorni e poi si lamentano che la gente si rifiuta.

  6. 12:03 hai ragione, ma è perfettamente spiegabile nel momento in cui i covidioti si rendono conto che stanno facendo una SPERIMENTAZIONE! e come tutte le sperimentazione di questo genere esiste un gruppo PLACEBO, è scritto nei documenti autorizzativi pubblicati dall’EMA e AIFA. Non sappiamo però il numero di questi placebo, ma questi spiegano perfettamente ogni cosa:
    -il fatto che in alcuni non vi siano reazioni di alcun tipo
    -il fatto che molti non hanno alcun anticorpo dopo la vaccinazione
    -il fatto che prima si dovevano conservare a -80 e ora piano piano sono arrivati a dire che vaccinano sulla spiaggia a 40 gradi!!..

    tutte queste cose, e tante altre, dimostrano che la narrazione è completamente diversa da quella che appare in tv, dagli pseudoesperti che hanno cambiato cento versioni dall’anno scorso, e dai politici incompetenti che lavorano per chissà chi

  7. bello, l’hanno data bella proprio sta spallata, 18, 28, 20, 16, 40, 53 sono solo alcuni numeri. Casuali? no, sono una parte dei morti dopo la spallata vaccinale. Sono solo quelli che ho letto sui giornali in un solo giorno.. e ho detto tutto. Tutto documentato, giornali nazionali, non blog della porchetta. E poi ci sta il demente che chiede censura e piagnucola. Ti vuoi vaccinare? vaccinati, ma lascia libertà agli altri. Tanto sei talmente idiota che non capisci che pure il vaccinato si ammala e contagia, manco lo capisci nonostante te lo hanno fatto pure firmare !

  8. Un generale italiano annuncia la vittoria imminente contro un nemico che ci sta massacrando,cosa potrà mai andare storto

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.