Vacanze, le regole anti-Covid per viaggiare nei Paesi europei

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Dal 9 giugno sarà consentito in Francia l’ingresso a tutti i cittadini europei vaccinati contro il coronavirus. E la Germania cancellerà, dal 6 giugno, alcuni Paesi, tra cui l’Italia, dalla lista di quelli a rischio Covid. Ecco cosa prevedono le regole di ingresso nei vari Paesi europei

FRANCIA – Fino all’8 giugno, per entrare in Francia è necessaria l’attestazione di un tampone molecolare negativo effettuato non meno di 72 ore prima di varcare la frontiera all’aeroporto, per via ferroviaria o stradale. Con la nuova normativa in vigore dal 9 giugno, ha spiegato il sottosegretario al Turismo, Jean-Baptiste Lemoyne, basterà l’attestazione della vaccinazione completa

Il governo transalpino ha diviso i Paesi del mondo in 3 colori. Basterà il vaccino se si arriva da un Paese verde (tutta l’Europa ad eccezione della Gb, l’Australia, la Corea del Sud e Israele). Servirà, invece, il tampone pcr (molecolare) negativo di meno di 72 ore se si arriva da un Paese arancione: praticamente tutti gli altri paesi del mondo, compresi gli Usa. In rosso, i Paesi in cui le varianti sono considerate preoccupanti, come il Sudafrica, l’India o il Brasile. Per chi arriva da queste zone,  obbligatoria la quarantena

REGNO UNITO – Il ministero dei Trasporti ha rimosso il Portogallo dalla “lista verde” dei Paesi dove ci si può recare senza essere sottoposti a quarantena al ritorno e lo ha inserito nella “lista arancione”, che invece prevede l’isolamento in casa per 10 giorni. Della lista verde fanno parte solo Australia, Nuova Zelanda, Israele, Singapore, Brunei, Islanda, le isole Far Oer e alcune exclave britanniche, come Gibilterra

Francia, Italia, Spagna e Grecia, per il Regno Unito, restano nella lista arancione, della quale fanno parte tutti i Paesi di Europa e Nord America gran parte dell’Asia e mezza Africa. Afghanistan, Bahrain, Costa Rica, Egitto, Sudan, Trinidad e Tobago e Sri Lanka sono stati invece aggiunti alla lista rossa delle nazioni al ritorno dalle quali occorre sottoporsi a dieci giorni di quarantena in hotel. Della lista rossa fanno parte l’India e alcuni Paesi limitrofi, quasi tutta l’Africa meridionale e orientale, la Turchia e tutta l’America del Sud

IRLANDA – Chi arriva è obbligato per legge a compilare il modulo “Covid-19 Passenger Locator” per essere localizzabile. Ai viaggiatori si chiede di autoisolarsi per 14 giorni

SPAGNA – Necessario compilare un modulo di controllo sanitario prima dell’arrivo. Tutti i viaggiatori sopra i 6 anni devono esibire un tampone negativo effettuato nelle 72 ore prima dall’arrivo. Il certificato deve essere tradotto in spagnolo, inglese, tedesco o francese o essere accompagnato da una traduzione in spagnolo effettuata da un organismo ufficiale

GRECIA – I viaggiatori devono compilare un modulo entro il giorno prima dell’arrivo. Per evitare la quarantena, devono poi esibire certificato di vaccinazione contro il Covid – devono essere trascorsi 14 giorni dalla seconda dose o dalla dose unica e i vaccini accettati sono: Pfizer, Moderna, AstraZeneca, Novavax, J&J, Sinovac, Sputni, Cansino, Sinopharm -, oppure il risultato negativo di un test molecolare per Covid, effettuato entro 72 ore prima dell’ingresso (esenti i bambini sotto i 5 anni), o un certificato di guarigione dal Covid negli ultimi 9 mesi

AUSTRIA – Prima dell’arrivo occorre registrarsi. Inoltre, è necessario avere con sé un test Covid negativo in inglese o in tedesco (molecolare entro 72 ore dall’arrivo o un test rapido entro 48 ore), un certificato valido di vaccinazione (sempre in inglese o in tedesco), valido se sono passati 22 giorni dalla prima dose e non più di 9 mesi dalla seconda, o una prova di guarigione

SLOVENIA – Da oggi (5 giugno) la Slovenia allenterà le misure di ingresso senza sottostare a quarantena per chi proviene dall’Austria. Ad esclusione dei Laender di Tirolo e Vorarlberg che restano sulla lista rossa a seguito dell’elevata incidenza di infezione da Covid-19, i cittadini austriaci provenienti dalle altre regioni potranno varcare la frontiera slovena con un test antigenico negativo non più vecchio di 48 ore

L’accesso dalle zone considerate rosse dalla Slovenia è consentito senza quarantena solo per persone vaccinate o che sono state vaccinate, almeno 21 giorni prima, con una dose di AstraZeneca. I minori di 15 anni possono entrare incondizionatamente in Slovenia se accompagnati da persone che soddisfano le condizioni per l’ingresso gratuito

CROAZIA – Necessario compilare un modulo online. La Croazia usa la mappa a colori pubblicata ogni settimana dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. I viaggiatori che provengono da zone non classificate come verdi possono entrare senza fare l’isolamento se presentano un test molecolare negativo entro 72 ore dall’arrivo o un test rapido entro 48 ore; un certificato di vaccinazione completa, che dimostri che la seconda dose (o la dose unica) è stata ricevuta più di 14 giorni prima, o certificato di guarigione dal Covid

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.