Non si ferma all’alt dei Carabinieri, denunciato motociclista in Costiera Amalfitana

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

In considerazione del notevole afflusso di turisti nel primo week-end di giugno, i Carabinieri della Compagnia di Amalfi, diretti dal capitano Umberto D’Angelantonio, hanno messo in atto un robusto servizio coordinato di controllo del territorio, con particolare attenzione ai comuni di Positano e Praiano.

Ben 14 pattuglie sono state impiegate sui due territori, con compiti di prevenzione e repressione dei reati, specialmente quelli riguardanti il codice della strada, in un territorio che da sempre vede riversarsi in Costiera centinaia di motociclisti.

Già dal mese di maggio i militari dell’Aliquota Radiomobile, congiuntamente con le stazioni competenti per territorio, impiegano, per la verifica del rispetto dei limiti di velocità imposti dalle norme, un telemetro laser di ultima generazione, che oltre a consentire di punire chi fa “corre” tra le tortuose curve della Divina, funziona anche da efficace deterrente.

Nel corso di questi predisposti controlli è scattata la denuncia per un giovane originario di Ercolano che, a bordo della sua moto, proveniente da Positano e diretto ad Amalfi ha pensato bene di non fermarsi all’alt intimatogli dagli uomini della Stazione di Amalfi: non è stato difficile per i Carabinieri risalire alla targa del veicolo, identificare il guidatore e deferirlo all’Autorità giudiziaria per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, in quanto con la sua condotta spericolata ha messo in pericolo la vita dei militari e degli altri utenti della strada.

Nell’arco del fine settimana sono stati inoltre controllati circa 60 veicoli, per lo più motociclette, identificate 90 persone, elevate 7 contravvenzioni al codice della strada e segnalate alla Prefettura 6 persone trovate in possesso di modiche quantità di stupefacenti: due di queste sono state sorprese a Positano, sulla Marina Grande, da militari in abiti borghesi, mentre erano intente a fumarsi uno spinello.

Ravello, invece, un uomo residente a Scala, già noto alle Forze di polizia, è stato sorpreso il 2 giugno scorso 2 grammi di cocaina per uso personale. Negativa la perquisizione domiciliare.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. La vicenda Rakete rappresenta un precedente importante in questo caso. I giudici hanno stabilito che non è reato neanche se avesse speronato la gazzella. Per cui….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.