La variante Delta arriva in Campania: 83 casi. Focolaio in palestra ad Agerola

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Ottantatré casi di variante Delta nei comuni dell’Asl Napoli 3 Sud registrati nelle ultime settimane, nessuno dei quali però ha necessitato finora di ricovero ospedaliero. Degli 83 casi, 44 sono stati individuati a Torre del Greco (Napoli), il comune con più abitanti dell’intera Asl: ”Siamo al lavoro per provare ad identificare il ‘paziente 1’.

Stesso discorso per il caso del cluster rilevato in una palestra di Agerola, dove sono stati registrati una decina di casi. Siamo al lavoro anche per risalire a tutti i contatti stretti avuti dai soggetti risultati positivi” dice il direttore sanitario della Asl, Gaetano D’Onofrio.
Il direttore sanitario fa il punto sull’impennata di nuove positività: ”Bisogna fare una netta distinzione tra casi e ricaduta nelle strutture ospedaliere. È vero insomma che negli ultimi tempi sono stati registrati più contagi in relazione alla cosiddetta variante Delta ma è anche vero che questo non ha pesato sulle strutture sanitarie. Nella fattispecie oggi l’unico Covid hospital della Napoli 3 Sud, il nosocomio di Boscotrecase, conta un ricovero in terapia intensiva, 14 in sub-intensiva e dieci ricoveri ordinari”.
D’Onofrio spiega che ”questo dimostra come importante sia la campagna vaccinale, che oggi ha raggiunto in Italia una copertura pari ad un quarto circa della popolazione complessiva.
Non a caso tra i nuovi contagi, la maggior parte ha interessato soggetti non vaccinati e solo una parte ridotta chi ha ricevuto la sola prima dose. Insomma, anche questi contagi dimostrano l’importanza e gli effetti dei vaccini. Del resto la prova lampante viene dall’Inghilterra: se è vero che in Gran Bretagna negli ultimi tempi sono stati registrati anche undicimila nuovi contagi in un giorno, è altrettanto vero che non c’è stato analogo incremento tra i ricoveri, a dimostrazione che anche con una sola dose di siero il numero degli ospedalizzati non cresce in egual misura”. (ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. e basta! dovete capire la truffa, le varianti sono circa due milioni fino ad oggi! non esiste nessuna particolare variante delta, che poi era chiamata indiana fino a quando il governo indiano ha ufficialmente dichiarato che “non esisteva alcuna variante indiana” come era ovvio che fosse! con due milioni di varianti possono tenere questa scusa per secoli, tanto hai voglia a prenderne una a caso e dire “tragediaaaaa, la variante ascariii, la variante dei castelli romani, la variante siberiana” e così via all’infinito!
    Questo tipo di virus, nella teoria “ufficiale”, muta rapidissimamente, quindi è inutile rincorrerlo. Dopotutto MAI è stato fatto un vaccino contro l’HIV e neppure contro l’influenza! Quando lo capirete voi popolo dei bavagli??
    Su su! ammettete ed accettate di essere stati buggerati, chiudiamo questa commedia e andiamo avanti: prima lo fate meglio sarà per voi e per tutto il mondo.
    Non è mai troppo tardi per cambiare idea, soprattutto quando centinaia di documenti e fatti incontrovertibili dimostrano che questa pandemia è una immensa truffa per fare tutt’altro. I morti però sono veri, ammazzati dalle cure negate tutt’oggi dai ministeri corrotti in mezzo mondo.

  2. Specificare che gli 83 casi sono stati registrati in un mese!! Non oggi!!! Capito? Basta inutile terrorismo!!! Tanto lunedì c’è il liberi tutti!! Basta museruole e distanziamento!! Si torna a vivere!!

  3. Anna te lo spiego io in 2pt, se passa… ma dopo un anno e mezzo dovrebbe essere chiaro.
    I morti chiamati “morti covid” sono di due categorie:
    1. i morti ammazzati dal blocco delle terapie, almeno una dozzina, che esistono.
    2. QUALUNQUE morto che risulti positivo al tampone falso, morto entro 28 giorni dalla positività, per qualunque causa sia morto!

    In particolare, il ministero (piu o meno in tutti i paesi) ha bloccato le terapie e ha IMPOSTO solo “la vigile attesa”, cioè NULLA. Quindi ti curano SOLO QUANDO ti sei aggravata al punto che la tua vita è seriamente in pericolo o irrimediabilmente compromessa.

    La pandemia non esiste perchè non esiste nessun patogeno che è arrivato NATURALMENTE dalla Cina, infatti non è mai stato trovato nessun nesso con UN paziente italiano e la Cina. Se ricordate, si parlava di un uomo in italia, poi di un tedesco, poi si è parlato di malati di fine 2019, e poi l’Istituto Tumori di Milano che ha trovato tracce di “virus” in campioni di marzo 2019!…
    Oltretutto non è mai stato spiegato come mai da Wuhan questo “virus” abbia scavalcato mezza Cina e mezza Asia per cadere proprio a CODOGNO! saltando tutto quello che ci sta in mezzo! Strano per un virus che sta nell’aria, no?

  4. Dire che non è una pandemia non vuol dire che non esista una malattia o ancor meno i morti! I morti ci sono, e sono a causa delle cure PROIBITE. La malattia esiste, ma non è dimostrato che sia colpa di QUEL VIRUS. Per quanto mi riguarda è una immensa copertura per altri obbiettivi, tra cui la copertura degli effetti delle MIGLIAIA di satelliti delle nuove costellazioni Starlink e OneWeb per il cosiddetto 5g che è un’arma militare per il controllo delle masse, spacciata per un semplice “internet veloce”. Nulla di piu falso.
    Quell’impennata dei campi elettrom. porta a infiammazioni che sono la causa di questa patologia e delle morti, e sarebbero curabili con cortisone, emarina e antibiotici, oltre ad altri farmaci…
    La prova sta nell’innalzamento del limite alle emissioni elettromagnetiche che qualche giorno fa è stato portato da 6 a 61V/m! DIECI volte in più… guarda caso… E attendiamo lo switch dei canali TV che sarà l’inizio dell’uso di quelle frequenze… Per questo stanno aspettando, devono far passare tutto come colpa di un “virus” altrimenti la gente capisce troppo…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.