Covid, un anno fa, in Italia 1616 casi. Oggi 5193. In Campania erano 140. Ora 449

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
Confronti e tabelle in questi tempi sono all’ordine del giorno. Un anno fa oggi 11 settembre In Italia si contavano: 1.616 positivi e 10 morti a fronte dei 5.193 casi e 57 morti di oggi. In Campania lo stesso giorno del 2020 si contavano 140 nuovi positivi. Oggi il bollettino parla di 449 nuovi positivi. Numeri che purtroppo nonostante i vaccini fanno riflettere.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Quindi fatemi capire , l’anno scorso senza restrizioni, tutto aperto , comprese discoteche ( si ballava da Dio ovunque) , green caxx, senza siero miracoloso, meno contagi e meno morti .
    Che tutti gli scienziati del mondo , medici abbiamo ragione sull’inutilità di farsi inoculare siero sperimentale ( tra l’altro scaricando la responsabilità al nostro amato stato e con scudo penale dei medici ).
    Finirà questa farsa , mi ricorda tanto le telefonate in diretta degli affari politici su terremoto ed altre sciagure , questa volta l’affare è molto molto più succulento, c’è pappa per tutti .
    Poverino chi ci capita ed ha sacrificato anche i propri figli.

  2. Gyonni c’è poco da capire, agosto e settembre tutti liberi poi da metà ottobre 2000-3000 casi al giorno in Campania… È comunque sia a’ ragion’ sa’ pign’ è fess’…😁

  3. La curva esponenziale di ottobre 2020 l’hai dimenticata?
    Chissà perché ora contagi e morti non crescono in maniera esponenziale?
    Sicuramente sono i Raggi Uvvvv 😂😂😂

  4. Perché però non dite su quanti tamponi fatti e quindi la percentuale su casi. Detto così non hanno nessun valore questi dati. Ma per favore, solo gli inceppati possono limitarsi a sti numeri, così senza vero confronto.

  5. Ecco i risultati della “pozione magica”!
    Non ho capito il senso del commento di ore 20.09, forse l’uso prolungato di museruola ha offuscato la ragione impedendo l’afflusso di ossigeno al cervello : l’articolo parla dello stesso periodo, stessi mesi e giorni confrontati a quelli dello scorso anno, però senza “siero miracoloso”!
    Ok?

  6. Giovanni l’anno scorso era tutto chiuso e gia vigeva il distanziamento. Discoteche e locali al chiuso erano vietato.C’è stato un rilassamento e meno tamponi, anche per permettere agli italiani di muoversi, svariare con la testa e soprattutto far ripartire l’economia.
    A ottobre hanno ripreso a fare tamponi e i numeri sono saliti.
    E comunque non è importante il numero degli infetti ma gli ingressi in terapia intensiva e i ricoveri

  7. Vaccinatevi e vaccinare i vostri figli, logicamente firmate lo scarico di responsabilità, sarete tutti complici .
    Auguri

  8. Sei la dimostrazione dell’idiozia negazionista, mi ricordo che prima dei vaccini già esistevano le varianti, tipo la brasiliana, la sudafricana e in Italia la Sasicchiona Runnerizzata 😂😂😂

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.