Pressioni su manager, condannato a due anni in appello Enrico Coscioni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
La Corte di Appello di Napoli (seconda sezione, presidente Grassi) ha condannato Enrico Coscioni, ex consigliere per la Sanità del presidente della Regione Campania, a due anni di reclusione (pena sospesa) per violenza privata tentata e continuata, aggravata dall’abuso di potere.
Il sostituto procuratore generale Maria Di Addea aveva chiesto una condanna a 4 anni nei confronti di Coscioni, per tentata concussione e, in subordine, la riqualificazione del reato in tentata violenza privata che è stato riconosciuto sussistente dai giudici di secondo grado.

Coscioni venne coinvolto in un’indagine della Procura di Napoli che puntava a fare luce su presunte pressioni esercitate nei confronti di tre manager della sanità campana per indurli a dimettersi.
In primo grado venne assolto, con la formula “il fatto non sussiste”, dal collegio C della IV sezione penale del Tribunale di Napoli, con un verdetto emesso nel dicembre 2018. La Procura, però, impugnò la sentenza e presentò ricorso in appello. (ANSA)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Questi sono i delukiani di ferro, come quello delle fritture, il sindaco di non so dove, appena il ras mollerà, ne vedremo delle belle

  2. … un qualsiasi cristiano, se avesse fatto a ragione o torto, pressione per fini personali…. avrebbero buttato le chiavi‼️ A questo….. niente di niente, anzi, visto che fa parte del cerchio magico del creatore di salerno & campania…… avrà anche un’ avanzamento nella carriera “politica”… ‼️ Perché, non torni a fare seriamente il cardiochirurgo❓ La politica ti ha fatto sentire onnipotente, ma ti ha rubato dalla tua vera professione… ‼️ Hai avuto più consensi nella professione o facendo la testa di legno in politichetta❓

  3. Ed ora non contento continua il suo lavoro alla torre cuore…Continuate ad indagare che troverete l’eldorado…!!!

  4. Eri un bravissimo cardiochirurgo, orgoglio della medicina salernitana…. che fine ch è fatt appriess a “papino”….

  5. Bravissimo cardiochirurgo non saprei. Andatevi a rivedere una vecchia puntata di Report e l’intervista a Di Benedetto…lì si capivano un bel pò di cose, dalla reale qualità alla carriera fulminea.

  6. Purtroppo, il sistema che adottano lo si conosce.
    Fanno sempre le stesse cose, pure quel capostaff salernitano del Presidente della Regione, prima allontanato e poi reintegrato con merito e promozione.
    Predicano bene e razzolano male
    FUORI De Luca e famiglia da Salerno e Regione Campania!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.