Pensioni: Piero De Luca (PD), “Quota Cento iniqua ed inefficace”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa

“L’Italia, con circa 212 miliardi di euro spesi nel 2020, pari al 17% del Pil, e’ il Paese con la più alta spesa pubblica in Europa per le pensioni. Questo dato crea un forte freno alla crescita e limita gli investimenti in altri settori, dal welfare, all’istruzione, creando problemi soprattutto alle giovani generazioni”.

Lo sottolinea il vicepresidente del gruppo dei deputati del PD, Piero De Luca, nel corso di un’intervista a Settegiorni, su Rai Uno. “Quota 100 ha contribuito ad aggravare la situazione. Non ha ottenuto gli effetti ipotizzati dai suoi sostenitori in termini di occupazione, ma ha creato solo dei pericolosi vuoti di pianta organica in tante amministrazioni”.

“Addirittura negli ospedali c’e’ stata urgenza di richiamare medici in pensione per la carenza di personale. Una misura, dunque, inefficace ma anche profondamente iniqua, nella misura in cui ha penalizzato in particolar modo le donne e non ha tenuto conto della differenza tra attività e lavori gravosi o meno. Per questo, va superata con una nuova riforma organica, ragionevole ed equilibrata”, conclude.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Eccerto tu la pensione la prendi senza aver lavorato un giorno!!!!!
    Ma sai cosa ti dico: M V F G

  2. Ma…. sul Comune di Salerno non si pronuncia??? Tra arresti e bilancio in rosso….

  3. Ma che essere inutile che ha il diritto di (s)parlare solo perché figlio del “capo” della Campania!
    È stato raccomandato, anzi è stato IMPOSTO dal padre, e se facesse silenzio sarebbe molto meglio per la sua dignità…. La sua e di chi quotidianamente lo “sponsorizza” e pubblica ogni suo inutile commento

  4. Che discorso assurdo, e così teniamo persone fino a quasi 70 anni a lavorare? Gli sbocchi occupazionali non ci sono stati perchè non si fanno concorsi, le imprese private non assumono, già era un assurdo , per me , andare in pensione, con i parametri Fornero, almeno con quota 100 si è fatta una bella scrematura. Adesso bisognerà vedere cosa si inventa il governo Draghi…una cosa e’ certa non si possono tenere al lavoro persone fino a quasi 70 anni… Comunque mi domando ma Piero de Luca capisce qualche cosa di pensioni?

  5. L’on. De Luca elettro con il ripescaggio grazie ai voti di Caserta (e non dai voti di Salerno, risultati insufficienti), ha da ridire anche su “quota 100”, misura che ha mandato in pensione persone con 38/40 anni ed oltre di lavoro e che, peraltro, ne ha usufruito una percentuale bassa rispetto alle previsioni! Però non parla che Salerno è la quarta Città d’Italia più indebitata e ha la TARSU tra le più alte! Però delle recenti inchieste ed arresti della Magistratura non dice nulla.

  6. Ma questo giovanotto che mestiere fa, ha la capacita’ di risolvere i problemi che ci portiamo avanti da cinquanta anni in dieci righe. Beato lui che non capisce un c…..

  7. Che faccia di bronzo, e parla.di lavoro senza aver mai lavorato un vita sua
    Sono una disdetta per questo territorio lui e la sua ascendenza paterna

  8. Per te la pensione sia quota 100 0 200 non iteressa sei già in pensione senza fare una mazza se non quella di farti vedere, ma lo capisci che siete alla frutta, salvo che i giudici non vengano trasferiti o che non troviate un altro buonabitacolo.

  9. Certamente per te, chi ha lavorato 40 anni ed ha versato i contributi non conta nulla.Tu non sai cosa significa “lavoro ” e mai lo saprai.Parli a vanvera come tuo padre,ma almeno lui fa ridere qualche volta.

  10. Ma legge i giornali? È pieno di morti sul lavoro ultrasessantenni. Tanto a lui cosa 8mporta non lavora e mai lavorerà

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.