Cosa deve sapere chi fa la terza dose

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Il governo spinge la campagna sulla terza dose del vaccino anti-Covid per evitare un nuovo aumento dei ricoveri e delle terapie intensive, visto anche il rialzo del numero dei contagi. Ecco cosa sapere sul richiamo dopo il completamento del primo ciclo

CHI, AL MOMENTO, DEVE FARE LA TERZA DOSE? In una circolare inviata alle Regioni il commissario straordinario all’emergenza Covid ha riferito che i destinatari della dose ‘booster’ sono attualmente: soggetti ad elevata fragilità; personale sanitario; ospiti e personale delle Rsa; coloro che si sono vaccinati con il monodose Johnson & Johnson e tutti gli italiani che hanno più di sessant’anni

QUANDO VA FATTA LA TERZA DOSE? Nella circolare Figliuolo ribadisce ancora una volta la necessità che la dose ‘booster’ venga fatta a 6 mesi dalla conclusione del ciclo primario

COME PROCEDE LA CAMPAGNA VACCINALE DELLE TERZE DOSI? Per diverse settimane si è deciso di non fare il booster a professori, forze di polizia e militari e per gli under 60. Poi, il 10 novembre, il ministro della Salute Roberto Speranza, rispondendo al question time alla Camera, ha annunciato: “Dal primo dicembre saranno chiamati a dose di richiamo anche coloro che hanno tra 40 a 60 anni. La terza dose è assolutamente strategica per la campagna vaccinale”

CON QUALE VACCINO SARÀ FATTA LA TERZA DOSE? La terza dose si fa con vaccini a Rna messaggero (Pfizer dosaggio intero o Moderna metà dose) sia per coloro che hanno completato il primo ciclo vaccinale con gli stessi vaccini a Rna messaggero, sia per gli altri che avevano fatto la doppia dose di Astrazeneca o il monodose di Johnson e Johnson

PERCHÉ SI UTILIZZA MEZZA DOSE DI MODERNA? Il 25 ottobre, l’Ema ha deciso di raccomandare anche Moderna per la terza dose, con la precisazione di utilizzare metà dosaggio, quindi 50 microgrammi in 0,25 litri anziché 100. In quegli stessi giorni (20 ottobre), Moderna aveva ricevuto anche l’autorizzazione all’uso del vaccino come terza dose negli Stati Uniti, dove anche la Fda americana ha indicato mezzo dosaggio

COSA DEVE FARE CHI HA RICEVUTO INIZIALMENTE I VACCINI SPUTNIK, SINOVAC E SINOPHARM? Una circolare del ministero della Salute diffusa il 3 novembre prevede che chi ha ricevuto vaccini non autorizzati dall’Ema (come il russo Sputnik, o i cinesi Sinovac e Sinopharm) possa fare un booster con un farmaco a mRna. La terza dose può essere somministrata già 28 giorni dopo la seconda. Se sono passati 6 mesi, invece, è necessario rifare un ciclo completo con due dosi di mRna

COSA DEVO FARE PER PRENOTARE LA TERZA DOSE? Il commissario Figliuolo ha detto che in tutti i centri vaccinali dev’essere possibile l’accesso diretto di chi vuole fare il booster. Figliuolo ha anche chiesto che ci sia la “chiamata attiva”, cioè che chi deve fare la terza dose sia contattato dal sistema sanitario. In tutte le Regioni sono, inoltre, ancora attivi i sistemi di prenotazione via internet o telefono

POSSO FARE LA TERZA DOSE IN FARMACIA? – È possibile ricevere la terza dose di vaccino in farmacia in alcune Regioni fra cui la Campania, il Pienonte dall’8 novembre e la Lombardia dal 10 dicembre

QUANTO DURA IL GREEN PASS DOPO LA TERZA DOSE? A partire dal 19 settembre 2021, la validità delle certificazioni verdi Covid-19 già emesse per completamento del ciclo vaccinale è stata automaticamente portata a 12 mesi dalla Piattaforma nazionale DGC. L’App di verifica applicherà i nuovi criteri di validità semplicemente leggendo il QR Code, che non cambierà, anche se nella certificazione vi è ancora scritto “Validità in Italia: 9 mesi”. Non è però ancora chiaro cosa accadrà dopo la terza dose

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. In Campania sicuro ci chiameranno x la terza dose , nn rispondono ai telefoni figuriamoci se chiamano . La sanità targata De Luca , L unica che finisce sempre più nei bassifondi

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.