Stampa
La Valle d’Aosta rischia di passare dal colore giallo a quello arancione. La Campania di cambiare zona, da bianca a gialla. Dalle tabelle del monitoraggio della cabina di regia con i principali dati, dall’incidenza all’occupazione dei posti letto in area medica e in terapia intensiva, che l’Adnkronos Salute ha avuto modo di leggere, la Valle d’Aosta ha per i ricoveri superato la soglia del 50% (53,5%) e per le terapie intensive è arrivata al 21,2%.

Entrambi i parametri superano le soglie per finire in zona arancione che sono: il 20% di posti in terapia intensiva occupati dai pazienti Covid e il 30% dei posti nei ricoveri ordinari. La Sicilia si avvicina molto, è arrivata al 33,9% per l’area medica e al 19,4% per le terapie intensive. Situazione simile per il Friuli Venezia GiuliaPiemonte Liguria.

L’elenco dell’Italia in giallo è molto lungo: Lombardia, Lazio, Abruzzo, Toscana, Valle d’Aosta. Emilia Romagna, Piemonte. Sicilia, Liguria, Marche, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Calabria, province autonome di Trento e Bolzano. In zona bianca invece: Basilicata, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Umbria.

Per il passaggio in zona gialla i parametri sono: il tasso di occupazione dei posti letto ospedalieri nei reparti ordinari al 15% e quello nelle terapie intensive al 10%. La Campania, nei dati di oggi, è al 25,8% per le aree mediche e 10,6% per le terapie intensive. È quindi a forte rischio di cambiare zona. La Puglia è a ridosso, al 17,8% per le prime e al 10% per le seconde. Mentre l’Umbria si salva di poco, è al 32,3% per le prime e al 9,4% per le seconde

6 COMMENTI

  1. Ma non dite stronzate, siete i solito terroristi mediatici e siete complici del talebano De Luca per non diffondere la verità. In Campania conforme all’Agenas, sito ufficiale del governo, siamo fermi al 11% in T.I. e 26% degenza.

  2. Ma perché continuo a leggere qst pseudo notizie… ne l titolo date ad intendere il passaggio alla zona gialla della Campania…. alla fine dell’articolo dite che è confermata zona bianca…. mah!! Non ho parole!!

  3. A Salerno è facile arrivare alla gialla, non perchè la “campania ha più densità territoriale” delle altre regioni (vai a capire poi), perchè ovviamente da decadi a questa parte c’è carenza di personale sia sanitario che scolastico.
    Per questo i sanitari non c’è la fanno a reggere, sia perchè i contagi sono in aumento, ma soprattutto perchè hanno “carenza di colleghi”.
    Si voleva chiudere le scuole per coprire alle mancanze dei reparti (ovviamente non volute dal personale medico, ma causate dalla negligenza di chi ci governa) fortunatamente Draghi ha ristabilito che le regioni non possono fare di testa propria, essendo lui presidente del consiglio.
    Facile chiudere tutto, il difficile e creare condizioni per poter lavorare in serenità.

  4. Anonimo..ma ti brucia un po a quanto si intuisce, De Luca è un grande…se non ci credi fatti un giro nelle scuole e vai vedere i bambini con i cappotti e cappellini addosso per non avere freddo. Queste sono scuole? Sono consigli di un ministro da seguire? Sono quasi tutte le Regioni a pensarla cosi, di stare 15 gg fermi e proseguire intensamente nelle vaccinazioni solo che qualcuno ha le palle altri no…in Campania gia erano avviate peraltro prima che lo dicesse il governo anche per i bambini in Campania. Inoltre fattetene una ragione…Salerno ha una provincia tra la piu estesa, prima o seconda in Italia..ma ti brucia e forse si capisce bene che origini hai tu.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonoti[email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.