fbpx

Sgominata a Napoli banda di narcos, guidata dai feritori Noemi

Stampa
Era guidata dai fratelli Armando e Antonio Del Re, coinvolti nel ferimento della piccola Noemi, colpita durante un agguato il 3 maggio 2019 in piazza Nazionale a Napoli, la banda di narcos sgominata dalla Guardia di Finanza che coordinata dalla Procura di Napoli ha eseguito oggi dieci misure cautelari (otto arresti in carcere, un arresto ai domiciliari e un obbligo di dimora nel comune di Napoli).

“I familiari di Armando Del Re, il criminale che sparò all’impazzata a Piazza Nazionale provocando il grave ferimento della piccola Noemi che rischiò di perdere la vita continuano ad omaggiarlo sui social e a rendere pubbliche le immagini dei video colloqui dal carcere o a diffondere video di esaltazione di questo soggetto in occasioni come compleanni o anniversari”. L’ultimo è stato quello della pubblicato dalla moglie a maggio scorso:

“Tanti auguri al papà migliore per i miei figli. Ti sceglierei alle mille volte…io e i tuoi figli siamo fieri di te e saremo sempre al tuo fianco.. ti amo ammor my carnal”.

«Che educazione potranno mai avere i figli di un criminale che spara ai bambini e fa lo spacciatore e che la moglie ritiene il papà migliore ed è fiera di lui? Devono intervenire gli assistenti sociali per evitare il peggio soprattutto per i minori. Forse è il caso di ricordare che questi due criminali non hanno mai mostrato nemmeno un minimo di rimorso per ciò che hanno fatto, se non davanti ai giudici dopo anni e solo a nostro avviso nel tentativo di ottenere sconti di pena.

I due, infatti, durante la fase di lockdown usavano i cellulari distribuiti dal Dap per realizzare video da condividere su Tik Tok, così loro si divertivano nonostante il dolore che aveva causato ad altri. Mentre la piccola Noemi avrà danni permanenti e dovrà costantemente essere monitorata ed essere sottoposta a vari interventi chirurgici. Ancora recentemente vengono proposti dai familiari video celebrativi di in particolare di Armando Del Re proposto come una sorta di mito che sta in carcere. Uno sconcio inaccettabile per le vittime di quella terribile giornata e per ogni cittadino perbene».

Il Consigliere si è inoltre dichiarato preoccupato per la possibilità che vengano fatti ulteriori sconti di pena ai fratelli Del Re, i quali già nel novembre 2021 hanno ottenuto una riduzione in Appello della condanna a 16 anni e 8 mesi per Armando e a 14 per il fratello Antonio (accusato di supporto logistico).

2 Commenti

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com