fbpx

Solo sfumature di grigio (di Enzo Capuano)

Stampa
Perfetta è un’opera cui nulla vorremmo aggiungere, ma anche quella cui nulla vorremmo togliere. Se tale è la sua natura, essa si sottrae all’avvicendarsi dei tempi e ai loro criteri di valutazione; è bella per sempre. (Ernst Jünger)

Questo vale per un’opera, ma non per le cose di una vita intera. Nel corso di un’intera esistenza non possono non esserci delle imperfezioni così come un’analisi del proprio vivere non può non suscitare il desiderio di togliere qualcosa o di aggiungere… anche Ernst Jünger, scrittore e filosofo tedesco scomparso sul finire del 900, sarebbe stato d’accordo…

… Mattina, poco dopo l’alba…

Sono a un bar i cui tavoli sono disposti, uno dopo l’altro, lungo una pedana di legno robusto che fiancheggia la spiaggia, poi solo mare che rincorre l’orizzonte. Ai tavoli non è seduto nessuno ad eccezione del primo, quello più distante dal mio. Sorseggio un cappuccino. Mi fanno compagnia le timide onde che giocano sulla risacca, il sapore del sale, le prime ombre che compaiono discrete a raccontare il nuovo giorno.

Le immagini mi giungono sfuocate. Il riverbero del mare e i raggi del sole, che vengono diritti verso di me, le rendono confuse. Seduti, a quel tavolo in fondo, mi pare di scorgere due uomini, uno tutto vestito di nero, l’altro tutto in bianco. Il vento lieve, che soffia alle loro spalle, trasporta le loro parole, le percepisco chiaramente.

Le voci dei due si somigliano, hanno stesso tono e stesso accento. Intuisco che parlano del loro lavoro. Credo siano degli ingegneri o forse architetti.

Uomo in nero: se dovessi dare un voto alla mia carriera non raggiungerebbe la sufficienza. Avrei potuto meglio organizzare le cose, troppo spesso mi sono accontentato, con un po’ di ambizione in più avrei potuto puntare più in alto e offrire di più al mio team.

Uomo in bianco: Io mi darei un nove pieno. Nelle condizioni in cui mi hanno fatto lavorare, credo di aver organizzato le cose al meglio; ho instaurato un buon rapporto con i colleghi, ho saputo destreggiarmi sia nei confronti dei superiori che dei miei collaboratori. Ho avuto le giuste ambizioni, non accontentandomi mai.

Uomo nero: negli anni ho scritto dei libri… ma li ritengo mediocri; hanno ottenuto uno scarso successo.

Uomo bianco: Anche io ho scritto dei libri, non professionali, che hanno aggiunto prestigio ai miei anni.

Tacciono, infine. Sembrano riflettere sulle cose dette.

Mi lascio distrarre dai gabbiani, li inseguo, poi scorgo un cormorano nero; si vedono raramente lungo il nostro litorale, mi chiedo da dove giunga.  Immagino di volare con lui in lunghe migrazioni, fino a planare su coste lontane… la Bretagna… ricordo i deliziosi paesini di quel luogo incantevole.

Abbandono il volo e la compagnia del cormorano e torno al mondo reale. Sfoglio una rivista sulla quale leggo che le persone positive al SARS-CoV-2, ma asintomatiche, non hanno un gran ruolo nel diffondere il virus. Si stima che siano responsabili del 66% in meno dei contagi rispetto ai sintomatici. Sono le conclusioni di un lavoro dei ricercatori dell’Università di Berna. Hanno valutato 130 studi, con dati relativi a 28.426 persone di 42 Paesi. La notizia è confortante, sono contento; forse si avvicina il momento in cui non faremo più tamponi a ripetizione.

Finisco di bere il cappuccino, mi alzo, vado al chiosco, pago e mi dirigo in direzione opposta superando uno ad uno i tavoli vuoti. Ora che posso osservare meglio mi accorgo, con stupore, che all’ultimo tavolo non sono in due ad esser seduti, ma vi è un solo uomo. Incurante di ciò che lo circonda, rumina parole, rincorrendo ricordi o antiche esperienze, che esplicita, probabilmente pensando che nessuno possa sentirlo.

Ha un maglione grigio scuro, una camicia grigio cielo, pantaloni grigio chiaro e scarpe grigio piombo. Non bianco, non nero, ma solo sfumature di grigio.

Quelle considerazioni opposte che l’uomo faceva ad alta voce mi hanno fatto pensare che fossero due persone a parlare, ma era una sola. Ho ascoltato i suoi ragionamenti contrastanti, analizzava la sua vita passata da angoli opposti: da giudice severo e da osservatore indulgente. Del resto, chiamato a esprimere una valutazione di un medesimo accadimento o esperienza, l’uomo saggio, mette continuamente in discussione le cose e, esaminandole, sia in modo ottimistico sia in maniera pessimistica, riesce alla fine a trarne il giusto equilibrio.

È questa l’analisi che quell’umo stava tentando di fare. Analizzava tutti i bianchi e tutti i neri della sua vita, sapendo perfettamente che la sintesi avrebbe dato un risultato con mille sfaccettature di grigio.

Amiamo profondamente una vita in bianco e nero, senza equivoci, senza compromessi, con scelte nette, ma sappiamo che spesso non possiamo fare altro che scegliere le più convincenti tonalità di grigio. Inoltre, le valutazioni che facciamo, anche quelle sul nostro operato, sono legate al presente e gli inevitabili alti e bassi della vita vengono automaticamente tradotti in oscillazioni della fiducia in sé e del modo.

Nel passare accanto all’uomo in grigio lo saluto, lui mi sorride. Mi segue con lo sguardo per un poco poi si volge verso il mare, cerca l’orizzonte, capisco che anche lui insegue il cormorano e sogna luoghi lontani.

di Enzo Capuano

Commenta

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com