Legambiente: ultime tappe nel Cilento per la carovana di Riciclaestate

Stampa
Ultimi giorni di viaggio per la carovana di Riciclaestate nel Cilento promossa da Legambiente e con il contributo di CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi che in dodici tappe ha toccato otto località balneari del Cilento da Pioppi a Marina di Camerota, da Scario a Santa Maria di Castellabate coinvolgendo centinaia di bambini e bambine con laboratori di educazione ambientale per i più piccoli e workshop tematici per ragazzi e adulti. L’obiettivo è contrastare il cambiamento climatico partendo dai nostri comportamenti. Imparare a rispettare il mare e l’ambiente divertendosi.
Ultimi appuntamenti domani 3 agosto a Paestum , il 4 ad Agropoli e il 5 agosto di nuovo a Paestum. Durante la carovana di Riciclaestate sono state premiate quelle località turistiche che hanno ottenuto le migliori performance estive dei comuni costieri per quanto riguarda la raccolta differenziata. Analizzare l’efficacia nella gestione della raccolta differenziata, individuare le situazioni di criticità e scoprire le buone pratiche sono tra le ragioni che ci hanno spinto a mettere a punto l’indice sperimentale di Riciclaestate (IRE).
L’indice integra combinandoli diversi indicatori, come la variazione nella produzione dei rifiuti e la percentuale di raccolta differenziata nel mese di agosto, restituendo una sintesi della performance complessiva. Dei 60 comuni costieri campani analizzati sono 31 i comuni che hanno raggiunto e superato, nel 2021, il 65% di raccolta differenziata come previsto dalla legge e dove si riscontrano molte delle migliori performance di raccolta differenziata.
I comuni di Montecorice, San Mauro Cilento, Centola, hanno conseguito elevate performance estive, infatti, a fronte di un significativo incremento della produzione di rifiuti ad agosto, con un aumento di oltre due volte il valore medio mensile annuo, hanno fatto registrare elevati valori di percentuale di raccolta differenziata nel mese di agosto incrementando anche rispetto al valore annuo.
Tra i comuni sotto i 5.000 abitanti, insieme alle già citate performance di Montecorice, San Mauro Cilento, Centola troviamo anche gli ottimi risultati dei comuni di Cetara e Conca dei Marini .Per i comuni tra i 5.000 e i 15.000 abitanti si evidenziano in particolare i comuni di Ascea, Massa Lubrense e Monte di Procida che riescono a migliorare la differenziata, nonostante il carico insediativo dei turisti. Buone anche le performance di Casal Velino e di Camerota che mantengono una percentuale di raccolta differenziata sempre al di sopra del valore del 65%, seppur con un piccolo e fisiologico calo.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.