La Salernitana ora “corre”: Candreva e Vilhena ad un passo, Mazzocchi resta granata

Stampa
La Salernitana ed il direttore sportivo Morgan De Sanctis sono al lavoro per rinforzare il prima possibile la rosa in vista dell’inizio del campionato previsto domenica prossima quando all’Arechi arriverà la quotatissima Roma. Le defezioni in organico dovute ai infortunati e le caselle mancanti in tutti i reparti hanno spinto club e DS ad accelerare i tempi per chiudere alcune operazioni.

ESPERIENZA E QUALITA’: ANTONIO CANDREVA VICINISSIMO AL GRANATA

Sarebbe in dirittura d’arrivo la trattativa per portare in granata l’esperto centrocampista offensivo Antonio Candreva: il 35enne che ha vestito nelle ultime stagioni la maglia della Sampdoria, pare abbia accettato il trasferimento dopo che le due società avevano trovato l’accordo per chiudere l’operazione. Candreva arriverebbe a titolo definitivo.

IN ARRIVO UNA MEZZ’ALA DI SPESSORE DALLA SPAGNA

Il club pare abbia quasi chiuso anche l’operazione per portare alla Salernitana centrocampista olandese Tonny Vilhena. La notizia, rilanciata dal portale Gianlucadimarzio.com, trova conferme da più ambienti e già domani il giocatore potrebbe essere in Italia per sostenere le visite mediche ed aggregarsi al gruppo di Davide Nicola. Il calciatore arriverebbe in prestito con diritto di riscatto.

Il calciatore arriverà dall’Espanyol, che lo ha prelevato a gennaio dai russi del Krasnodar in prestito con diritto di riscatto puntualmente esercitato in estate con contratto fino al 2026. Nella Liga ha realizzato un gol in 17 presenze con la squadra biancoceleste, ma pare sia andato in rotta con il club per questioni di mensilità arretrate: la squadra spagnola aveva infatti trovato un accordo con i russi per il pagamento dell’ingaggio che, evidentemente, non è stato completato.

Vilhena, stando ai media olandesi, avrebbe chiesto e ottenuto di essere ceduto, ragion per cui sarebbe stato escluso dal gruppo dell’Espanyol in preparazione precampionato: niente amichevoli ed allenamenti differenziati insieme ad altri tre compagni fino alla cessione, che pare ora potersi concretizzare.

ASSALTO DECISIVO ANCHE PER L’ATTACCANTE DIALLO DELLO STRASBURGO

La Salernitana “corre” e sarebbe pronta a chiudere anche un colpo per rinforzare il reparto d’attacco. Infatti la società di Iervolino, secondo Gianluca Di Marzio, è vicina a chiudere la trattativa che porterebbe Habib Diallo in granata. L’attaccante classe 1995 arriverebbe a titolo definitivo, ad un prezzo che si aggirerebbe intorno ai 12 milioni di euro, pagabili in più esercizi. A breve potrebbe arrivare la chiusura definitiva. L’attaccante senegalese, nello Strasburgo dal 2020, ha siglato 20 goal in 63 presenze.

SI SBLOCCA LA “GRANA MAZZOCCHI”, RESTA GRANATA

In giornata si sarebbe anche sbloccata la situazione Mazzocchi. Stando a quanto riportato da Tuttomercatoweb (che riprende un articolo di TuttoSalernitana), sarebbe sceso in campo in prima persona Presidente Danilo Iervolino che avrebbe parlato direttamente con il calciatore per capire quali fossero i motivi di un eventuale malcontento.

Il confronto, contraddistinto da toni molti sereni, si è concluso con una promessa: l’ex Venezia, da oggi, riprenderà ad allenarsi con la squadra e sarà a disposizione per la partita di domenica sera contro la Roma. Il terzino napoletano, dunque, si riavvicina alla Salernitana e non è affatto da escludere che, a stretto giro di posta, la proprietà possa chiedere un incontro all’agente per trattare nuovamente il rinnovo con un sostanzioso aumento di stipendio.

7 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Solo chiacchiere, Iervolino sveglia!!! De sanctis via!!! ci sta affondando, un altro novizio che si crede un esperto e temporeggia per prendere chissà chi. a gennaio sarà tardi ⏰ ma forse il presidente ha capito che deve cambiare strada.

  • Quando saranno a Salerno, allora ne potremo parlare. Ne mancherebbero comunque altri 6, basicamente quelli che avremmo dovuto comprare prima del ritiro e che ora arriveranno tutti fuori forma. Speriamo che Bohinen non si sia lesionato il legamento se no veramente sta squadra non ha i mezzi nemmeno per scendere in campo. Comunque oltre ai ringraziamenti all’attuale dirigenza, presunta facoltosa, ringraziamo sempre il pasticciere che ha fatto debiti per oltre 12 milioni e ci ha lasciato in eredità gente adatta a fare kebab e pali della luce con salari astronomici.

  • Per la questione Mazzocchi : Finalmente presidente ha capito come muoversi , spero continui così. La squadra ha bisogno di Mazzocchi e lui ha bisogno della Salernitana. Ora spero finisca questa telenovela e pensate anche ad altri tasselli. Ps solo persone intelligenti , sanno rimediare a certe situazioni.

  • Ma tutto questo entusiasmo?Candreva 35 anni ..il centrocampista fermo in Spagna e non ha fatto nemmeno la preparazione….e l altro non si sa…questi erano i calciatori per cuoi valeva la pena aspettare al 31 agosto!???

  • La Sampdoria che ha già una buona squadra acquista Villar dalla Roma e djuricic…e noi acquistiamo calciatori di 35 anni e stranieri sconosciuti..ma come ci dobbiamo salvare?

  • Ok criticare, ma a Salerno dobbiamo capire che c’è modo e modo per farlo. Educazione e pacatezza dovrebbero essere il punto di partenza. Possibile che si debbano offendere e apostrofare in ogni modo i vertici di una società che ce la sta mettendo tutta per allestire una squadra degna di questo nome? Spero siano haters e non tifosi della Salernitana altrimenti non si andrà molto lontano: 8 infortunati, calciatori da cedere figli di passate stagioni e inspiegabili no da parte di calciatori non di primissimo livello. Il no di Cavani o Yazici è comprensibilissimo, Maggiore o chi al suo livello proprio no, e chissà se non stiamo pagando la querelle Sabatini…questo è un anno di passaggio, DS e Presidente avranno un anno di esperienza in più e sono sicuro che se riusciremo a salvarci i no l’anno prossimo saranno solo un ricordo.

  • Sono molto critico con la società per quanto fatto finora, però bisogna anche essere razionali. Candreva l’anno scorso ha fatto 36 presenze e 7 goal. Io lo ricordo all’Arechi e con quei piedi fa ancora quello che vuole, non è bollito stile Ribery. Chiaro che non è un ragazzino, però è un buon rinforzo. Vilhena è un’altra scommessa e non credo sia una buona idea al netto della preparazione non svolta, servirà un altro centrale e poi una riserva per Bohinen e per L. Coulibaly. Ci vogliono due alternative per ruolo. Piccolissimo passo in avanti, ma grandi demeriti di questa società e di questo DS, con la Roma sarà dura.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.