Bollette luce e gas: come sfruttare i bonus per risparmiare sul costo dell’energia

Stampa

Un esempio sono le termovalvole sui calofireri o, per chi ancora non ce l’avesse, il sistema per la programmazione a distanza, una soluzione che consentirebbe di gestire direttamente ciascun radiatore ottimizzando i consumi

Anche le semplici termovalvole o l’aggiunta di un sistema di controllo a distanza dell’impianto consentono di approfittare del bonus mobili per rinnovare elettrodomestici e punti luce. Una casa tutta a led permette di abbattere significativamente la bolletta

Installare le termovalvole intelligenti e aggiungere il sistema di controllo a distanza per quelle già installate sono interventi che rientrano nel bonus casa in quanto operazioni finalizzate al conseguimento di risparmi energetici

All’interno delle valvole sono presenti dei sensori di temperatura integrati per misurare i gradi della stanza e confrontarli con quelli impostati. Questo permette di regolare il flusso di acqua calda del termosifone in modo da raggiungere il livello desiderato

Le tecnologie più evolute permettono perfino la gestione automatizzata del riscaldamento in base alle condizioni meteo esterne. Una soluzione che consente di massimizzare il risparmio del gas in ogni stanza, adattando la temperatura alle variazioni anche impreviste durante la giornata

Sul mercato sono presenti anche termovalvole con la funzione di controllo dell’apertura delle finestre, in grado quindi di spegnere il radiatore fintanto che il vetro non viene chiuso. Esistono perfino quelle con la programmazione “giorno di festa”, che permettono di adattare l’orario di accensione in funzione della sveglia

E per chi ha già un sistema di termovalvole? È possibile integrarle con dispositivi specifici più evoluti, in modo da gestire l’impianto di riscaldamento tramite app. In teoria sistemi di questo ripo possono essere acquistati e installati direttamente ma se si vuol avere la detrazione fiscale è sempre necessario che la fattura preveda acquisto e posa in opera, perché l’agevolazione è riconosciuta in questo caso per le opere finalizzate al risparmio energetico

Le somme spese in più rispetto al fai-da-te si recuperano però grazie alla possibilità di avere la detrazione del 50% della spesa e, in aggiunta, il bonus mobili. Basta pagare con il bonifico dedicato alle ristrutturazioni e non occorre nessuna pratica con l’Enea. Si può quindi approfittare per aggiungere alle termovalvole nuovi elettrodomestici o nuovi punti luce, sempre nell’ottica del risparmio energetico

L’agevolazione fiscale del 50% sull’acquisto degli arredi e degli elettrodomestici è prevista fino a fine anno per le spese fino a 10 mila euro. Dal 2024 il tetto si riduce della metà, arrivando a 5 mila euro. Secondo l’Enea la sostituzione delle lampade alogene con quelle a led permette un risparmio fino all’85% sulle spese di illuminazione

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.