Scuola, aumentano i prezzi del corredo: con i libri si arriva a 1.300 euro a studente

Stampa
Gli aumenti dell’energia e delle materie prime incidono anche sul mondo della scuola: le famiglie che hanno figli studenti devono fare i conti con i rincari di astucci, diari, zaini, quaderni, penne, etc. I prezzi, segnala il Codacons, sono in aumento mediamente del 7% rispetto all’anno scorso

Il Codacons, in particolare, ha realizzato un primo monitoraggio sui listini al dettaglio del cosiddetto “corredo” scolastico. Emerge che l’esborso per il materiale scolastico completo può raggiungere quest’anno quota 588 euro a studente. Se si aggiunge il costo per i libri di testo, variabile a seconda del grado di istruzione e della scuola, l’associazione avverte che la spesa complessiva rischia di arrivare a 1.300 euro a studente

Secondo il Codacons, seguendo il trend dell’inflazione che registra un forte aumento nel nostro Paese, i prezzi del comparto sono in rialzo in media del 7% rispetto al 2021: per uno zaino di marca si arriva a spendere quest’anno fino a 200 euro; un astuccio griffato attrezzato (con penne, matite, gomma da cancellare e pennarelli) tocca il picco di 60 euro, mentre per un diario la spesa sfiora i 30 euro per le marche più note

I prodotti che, secondo il Codacons, risultano in assoluto più costosi sono quelli firmati da influencer, youtuber, squadre di calcio e personaggi famosi: in molti hanno lanciato linee specifiche per la scuola che risultano gettonatissime tra i più giovani

Oltre al materiale scolastico, l’altra voce che incide pesantemente sui portafogli delle famiglie è quella relativa al costo dei libri di testo

Proprio il caro-energia, secondo il Codacons, è alla base dei forti rincari che interessano il settore della scuola: i maggiori costi energetici che devono affrontare le imprese produttrici, infatti, determinano effetti a cascata sui listini al dettaglio

A questo si associa la crisi delle materie prime, con le quotazioni di carta, plastica, tessili e adesivi – indispensabili per realizzare quaderni, diari, penne, zaini, ecc… – che hanno subito sensibili incrementi nell’ultimo anno

A pesare sul prezzo finale, poi, sono anche i maggiori costi di trasporto causati dall’aumento dei listini dei carburanti

Il Codacons fornisce anche alcuni consigli per aiutare le famiglie a risparmiare fino al 40% sulla spesa per il corredo scolastico. Ad esempio, non inseguire le mode e gli influencer ed evitare prodotti griffati; non farsi condizionare dalle pubblicità martellanti e allontanare i bambini dalla tv; valutare le offerte praticate dai supermercati

Si consiglia, poi, di non acquistare subito l’intero corredo e rimandare le spese scolastiche non urgenti. Infine, di attendere le indicazioni dei professori per gli acquisti del materiale tecnico (compassi, dizionari, ecc.) e approfittare dei kit a prezzo fisso

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.