Qualche domanda sull’utilità delle luci di artista (di Giuseppe Fauceglia)

Stampa
Mi chiedo se in un periodo di crisi economica e sociale, come quella che sta vivendo il Paese e la nostra comunità, possa giustificare il dispendio di risorse impiegate per la realizzazione a Salerno delle cosiddette “Luci di artista” (che, invero,  di “artista” hanno ben poco !).

Il costo eccessivo dell’energia elettrica, che incide irrimediabilmente sui bilanci delle imprese e delle famiglie, almeno quest’anno avrebbe dovuto  richiedere una maggiore attenzione e prudenza da parte dell’Amministrazione Comunale.

Ma, ormai, è ben noto che questa nostra città conosce solo iniziative di mera propaganda, mentre vanno a rotoli i servizi pubblici essenziali, il controllo su un traffico sempre più indisciplinato,  emerge il degrado progressivo di strutture e parchi pubblici, la carenza di assistenza (vera e non quella clientelare) di anziani ed indigenti.

Insomma, il presunto splendore delle luci è utilizzato per coprire l’ombra o il buio di una amministrazione che moltiplica i propri sforzi nella produzione crescente, ed ormai irrimediabile, di una palese inefficienza.

Invero, lo spettacolo delle luci costituisce un fenomeno non più esclusivo della nostra Salerno, tante comunità locali ne hanno seguito l’esempio, con la conseguenza che  verrà ad assottigliarsi anche il flusso turistico al quale negli anni scorsi eravamo, con una certa insofferenza, abituati.

Ciò detto, non può restare secondario chiedersi se, anche in questo periodo così critico, possa essere riproposta la solita sceneggiatura di luci diffuse in tutta la città e, in particolare, del centro cittadino, con costi che saranno irrimediabilmente pagati dai cittadini, anche in presenza di un’ormai riconosciuta situazione di pesante indebitamento del Comune, né, per ovviare al deficit crescente ed ingiustificato rispetto alla qualità dei servizi, può essere addotta la giustificazione di un qualche contributo regionale, perché sempre e in ogni caso questo pesa sui contribuenti.

Del resto, in altre città, le spese per le cosiddette luminarie sono sostenute, prevalentemente, dai commercianti che beneficiano direttamente del flusso dei visitatori. Né sembra che sia previsto un orario per lo spegnimento delle stesse luci, tale da non comportarne l’utilizzo sino a notte assai inoltrata (ad esempio, potrebbe disporsi lo spegnimento alle undici, posto che dopo i presunti turisti, in gran parte automuniti di panini, farebbero presumibile ritorno alle località di provenienza).

L’anticipazione del cosiddetto evento, che sempre più assume la fisionomia delle antiche “feste di paese”, nei primi giorni di dicembre, non attendendo neppure la festività dell’Immacolata, e la data di conclusione dello stesso, non indicono certo all’ottimismo in favore di un risparmio di spesa.

Mi chiedo, allora, se non sarebbe stato più opportuno, ed anche più utile, prevedere che l’iniziativa delle luminarie fosse limitata al solo centro storico, valorizzandone gli edifici, i palazzi, le strade e le piazze in un prospettiva di rilancio anche “culturale” delle bellezze architettoniche e storiche della città, piuttosto che prevedere  la mera “illuminazione” aggiuntiva delle strade più trafficate.

Certamente, questo avrebbe richiesto quella particolare avvedutezza anche progettuale, che ormai difetta alla nostra amministrazione, piegata all’interesse di una edificazione diffusa e riservata solo a chi può permettersela. Ma la fanfara della propaganda ha più note che l’interesse alla sostanza dei fatti.

Giuseppe Fauceglia  

13 Commenti

Clicca qui per commentare

  • ecco l’unico che ha detto le cose come stanno..quanti sono costretti a partire per trovare un futuro ..mentre qui si fanno le sagre.. sveglia Salerno

  • Sull’ inefficienza del governo cittadino siamo tutti d’accordo, salvo che poi, alle elezioni, misteriosamente questa compagine ottiene sempre la preferenza della maggioranza dei voti della minoranza che va a votare.
    Le uniche luci che andrebbero rafforzate dovrebbero essere quelle della pubblica amministrazione, inclusa la manutenzione e sostituzione degli elementi spenti, con ampie zone dove la penombra regna e fa danni. Approvo incondizionatamente l’illuminazione artistica del centro storico al solo scopo culturale, per svelare la bellezza, nascosta e sconosciuta dai più, della sua architettura.

  • Analisi perfetta prof, ma Questi nostri pseudo amministratori sono ciechi e sordi vanno avanti forse speriamo ultima spiaggia cittadini permettendo!!!!!!

  • Tutti si lamentano, tutti criticano, tutti sono contro questa amministrazione di furfanti ed incapaci…..
    Ma quando c’è la possibilità di cacciarli a calci nel sedere, come d’incanto, tutti si dimenticano le lamentele e le critiche sulla qualità e la moralità di questi pseudo amministratori e tutti , quelli senza dignità, con la speranza degli aiutini, continuano a votarli ed a riconfermarli….
    Degrado morale e disonestà intellettuale vanno a braccetto….

  • Solo una cosa condivido. Centro storico. Non per sminuire gli altri ma purtroppo è la realtà. In più organizzare attrazioni come mostre eventi ecc. Come all inizio delle luci d artista. Proponete, a chi critica, il bicchiere mezzo pieno ….non l altra parte.

  • Sempre a lamentarsi !!
    Ma si è meglio un Natale al buio…..c’è crisi economica… stiamo a casa a lume di candela e mangiamo un bel panino!!
    Certo i problemi in città ci sono e vanno risolti….anche se c’è da dire che il degrado, la sporcizia e i problemi del traffico sono da imputare al 50% anche a quei cittadini incivili che sporcano o agli automobilisti indisciplinati!!
    Evidentemente dai commenti che leggo si ha nostalgia delle famose ” chiancarelle” e del nulla che c’era nel passato!! Meglio tutto al buio e una Salerno che nessuno conosceva!!
    Cerchiamo di essere positivi e guardiamo al futuro e non al passato…
    Ben vengano le luci altro che!

  • Non condivido per niente!
    Ma si è meglio una Salerno al buio!!
    Queste luci di artista hanno solo portato, sopratutto nei primi anni della manifestazione, migliaia di persone che hanno invaso la città per vederle! Ma forse hanno portato solo fastidio e ammuina…che peccato!!
    E allora torniamo al passato….torniamo alle chiancarelle!! Meglio il nulla….
    Che ci facciamo con una mega piazza sul mare!!
    Noi siamo provinciali…dobbiamo stare chiusi nel nostro guscio …e chi se visto se visto!!
    Ma per favore e basta con questi piagnistei!!
    La città perfetta non esiste in nessuna parte del mondo. I problemi ci sono e vanno risolti…anche se c’è da dire che la colpa non va tutta addossata all’amministrazione comunale ma anche a quei cittadini incivili che sporcano la città e a quegli automobilisti indisciplinati!!
    Qualcuno diceva sveglia Salerno….e infatti ogni iniziativa per abbellire la città, attirare gente, fare pubblicità alla città stessa è una cosa positiva o no?

  • Ci sono due tipi di luce, la luce che illumina e il bagliore che oscura. Noi purtroppo, nella ns amata città, da troppi anni viviamo abbagliati da innumerevoli nefandezze!

  • La disamina è pienamente condivisibile!!! Oltre al fatto che l’evento non attrae più neanche i provinciali con panino e bottiglia d’acqua al seguito, c’è che se quest’amministrazione continua incoscientemente e sciaguratamente a far danni è grazie ai tanti assunti nelle partecipate ed ai loro amici, parenti e conoscenti!

  • Effettivamente c’è poca consapevolezza della realtà. Chi parla di inutili piagnistei evidentemente mangia in questo piatto. Il professore ha centrato a pieno il problema e i commenti (positivi e negativi) hanno confermato al 100% la sua analisi

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.