Allarme del Ministero della Salute: “Escherichia Coli in formaggio Roquefort del Carrefour”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Roquefort_formaggioBatterio Escherichia Coli “altamente patogeno” nel formaggio Roquefort Carrefour. A lanciare l’alalrme è il ministero della Salute, su segnalazione della Commissione europea. “Sono state informate le autorità regionali ed il Comando carabinieri Nas per le operazioni di ritiro del prodotto dalla commercializzazione”, annuncia il dicastero. “La Carrefour ha dichiarato di aver adottato tutte le misure per ritirare i prodotti e informare i consumatori”. Il ministero avvisa “a scopo precauzionale i consumatori che avessero acquistato il prodotto a non consumarlo e contattare i carabinieri Nas o la Asl competente per territorio”.


Nella nota il ministero della Salute informa che “la Commissione europea, attraverso il punto di contatto Rasff (Rapid Alert System for Food and Feed, ndr) ha segnalato il riscontro di elevato contenuto di Eschericha coli ceppo Stec altamente patogeno in formaggio Roquefort Carrefour in confezioni da 100 gr con data di scadenza 19/04/2014. La ditta di produzione è Prolaidis stabilimento n FR 59 343 030 CE. Le autorità francesi hanno comunicato che la ditta ha ritirato dal mercato anche i seguenti lotti prodotti dalla medesima materia prima del lotto oggetto della notifica di allerta: DM 0592 da consumare entro il 15/04/2014; DN 0592 da consumare entro il : 16/04/2014; DR 0591 da consumare entro il:19/04/2014; DS 0591 da consumare entro il : 20/04/2014; DV 0591 da consumare entro il : 20/04/2014; DX 0591 da consumare entro il : 30/04/2014.

Secondo Coldiretti, nel 2013 in Italia sono stati importati dalla Francia circa 60mila chili di questo formaggio francese. “Il Roquefort – riferisce l’organizzazione degli agricoltori – è un formaggio erborinato prodotto esclusivamente in Francia con latte di pecora con la caratteristica presenza di venature blu-verdi dovute all’azione di un agente (il Penicillium roqueforti o Penicillium glaucum) che favorisce lo sviluppo di muffe. Il formaggio viene fatto maturare in un sistema di grotte in cui temperatura e umidità rimangono costanti nel tempo ed a seconda del tempo di maturazione cambia consistenza e gusto”.

(Fonte Adnkronos Salute/Ign)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.