Agropoli entra nel Parco Letterario Franco Antonicelli. La presentazione a maggio a Roma

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Comune_di_AgropoliIl 22 maggio presso la Galleria del Primaticcio di Palazzo Firenze, in piazza Firenze a Roma, si terrà l’incontro ufficiale di presentazione del Parco Letterario Franco Antonicelli di Agropoli di nuova istituzione, il secondo in Campania dopo quello di Avellino dedicato a Francesco De Sanctis. La convenzione è stata sottoscritta dal sindaco Franco Alfieri e dall’ambasciatore Bruno Bottai per la Società Dante Alighieri, ente morale che ha come compito quello di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiana nel mondo.

«L’adesione ai Parchi Letterari – afferma il sindaco Franco Alfieri – offre l’opportunità di far parte di una rete nazionale ed internazionale che integra il turismo alla conservazione dei beni culturali ed ambientali. Si intende, in tal modo, salvaguardare e valorizzare la figura di Franco Antonicelli ed i luoghi di ispirazione dell’autore».

«Il Parco – aggiunge l’assessore alle politiche per l’identità culturale, Francesco Crispino – coinvolgerà il visitatore in un inatteso e meraviglioso racconto che si svolge anche nella nostra città. Gli scritti, le foto e i disegni di Franco Antonicelli ci fanno rivivere in uno spaccato esaustivo, fatto di vicende, personaggi e luoghi, l’arretratezza sociale e la secolare povertà delle nostre genti alla metà degli anni trenta».

Dopo la meravigliosa Villa Cernigliaro di Sordevolo (Biella), buen retiro dei maggiori intellettuali italiani dell’inizio del ‘900, il Parco Letterario Antonicelli si arricchisce dunque con l’adesione della città di Agropoli, dove lo scrittore, editore, professore, traduttore, politico e grande coscienza critica dell’Italia Repubblicana, fu confinato tra il marzo del 1935 e l’agosto del 1936, a seguito di una retata nei confronti del gruppo “Giustizia e Libertà”.

“Molti anni fa, prima della seconda guerra mondiale, un’occasione mi portò nell’Italia del Sud, giù dopo Salerno, e dopo la bellissima Paestum, e dove comincia il Cilento” ebbe a scrivere l’uomo di cultura piemontese, di origini pugliesi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.