Sanità Locale: interviene il Sindaco di Eboli Melchionda, “Squillante isolato e sconfessato”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Eboli_Sindaco_MelchiondaLa battaglia a difesa della sanità locale guidata dal Sindaco di Eboli Martino Melchionda prosegue, prossima iniziativa è la costituzione di un comitato della Piana del Sele che vedrà il coinvolgimento di tutte le forze politiche, sociali e sindacali del territorio che vorranno aderire.         Nel frattempo, nel più totale isolamento del Direttore Generale dell’Asl e di chi auspica la chiusura degli ospedali della Valle del Sele, la preoccupante situazione sanitaria locale giunge sul tavolo del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. A riguardo interviene il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: “Ormai il Direttore Generale dellAsl Squillante è rimasto completamente isolato, affiancato soltanto da chi vuole la chiusura dei quattro ospedali della Valle del Sele a beneficio di altre aree della provincia di Salerno.

Tutti si sono pronunciati contro la sua strategia: i sindaci, i sindacati, le forze sociali, i cittadini e finanche lordine dei medici che ha giudicato illegittimo il commissariamento, la cui azione ha creato nei presidi ospedalieri un clima di timore e di condizionamento, senza che ancora si conoscano gli effettivi benefici in termini di risparmio economico. Direttore Generale ha incontrato anche tutto lo sfavore della politica, dei consiglieri regionali della V commissione sanità, che hanno preso atto della grave situazione che investe la sanità locale nel nostro territorio, e, in ultimo, diverse interrogazioni parlamentari sono giunte sul tavolo del Ministro Lorenzin.

            E di solare evidenza che ormai Squillante è stato sconfessato ed isolato da tutti, a nessuno sfugge il suo disegno, a tutti è chiaro che la sua azione sta compromettendo, in maniera preoccupante, i servizi più importanti per la tutela della salute dei cittadini. Ed è altrettanto palese a tutti il maldestro tentativo di rivitalizzare alcuni ospedali della provincia, ospedaletti con un limitato bacino di utenza, e con una sproporzionata dotazione, sia in termini di strumentazioni sanitarie che di operatori, rispetto al volume di lavoro.

Un vero e proprio sperpero di denaro pubblico, se si pensa che, a confronto, ci sono cliniche private che in un anno fanno il doppio degli interventi, e ancora non si comprende per quale ragione il Direttore Generale non proceda ad applicare lo stesso metodo commissariale anche in taluni presidi ospedalieri.

Ebbene, noi continuiamo a denunciare con convinzione i gravi rischi per la salute dei cittadini e le nostre serie preoccupazioni; in tal senso, presto, procederemo alla costituzione del comitato della Piana del Sele, che si propone di difendere dallazione scellerata della direzione dellAsl i nostri ospedali.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. stanno rovinando la sanità campana- chiudono ps scafati e pagani, con notevoli disagi per la popolazione , mettono servizi delicati come l emergenza in mano a persone incompetenti e faccendieri di mestiere- a questo punto chiudete tutto e andiamo tutti al nord- bravi…..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.