Salerno: ricordando Nicola Tota, dal 3 al 10 maggio al Museo dell’architettura Contemporanea

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Nicola_Tota“Suonavo per dimenticare la fame, suonavo per non morire, ma la mia grande passione era e restava la pittura”. E’ la frase dell’artista Nicola Tota che compare sulla brochure della mostra organizzata negli spazi del Museo dell’Architettura Contemporanea in via Porta Elina a Salerno dai figli, Enzo ed Anna Maria, a dieci anni dalla sua scomparsa.   Sabato 3 maggio, alle ore 11.30, ci sarà il vernissage del percorso espositivo dal titolo “Ricordando Nicola Tota”. Salerno, la Costiera Amalfitana, la luce e poi ancora i ritratti che nascono dall’attento studio di pose ed atteggiamenti sono i segni dipinti, visibili e da ammirare, che saranno ancora una volta in mostra.

Artista generoso nel suo essere “maestro d’arte”, Nicola Tota sarà raccontato, da questo viaggio fatto di immagini, sia come uomo che come pittore. “Ricordare il proprio padre così, semplicemente, perché in ciascuna di queste tele, in ciascuna di queste opere c’è un pezzo di lui che vive ed un pezzo di noi che guarda” è quanto scrivono i figli, Enzo ed Anna Maria Tota, nel testo di presentazione della mostra. Carmine Tavarone, storico dell’Arte, invece, fa partire il suo scritto dall’opera più amata da Nicola Tota, il ritratto di Anna Maria, allora sedicenne (era il 1969) per prendere a prestito proprio le parole dell’artista: “…lavorai per ore, per cogliere e catturare non tanto e non solo le sue espressioni somatiche, ma la dolcezza di quella danzatrice”.

E’ Ermanno Guerra, assessore alla Cultura del Comune di Salerno, a ricordare – quasi a comporre una mappa urbana dell’arte di Nicola Tota – i luoghi salernitani che ospitarono i suoi ateliers artistici dalla metà degli anni ’60 agli anni ’80, negli spazi terranei del Teatro Verdi prima e in vicolo Lavinia poi. E lo fa con gli occhi dell’allievo. La mostra, che rimarrà in esposizione fino al 10 maggio, potrà essere visitata nei giorni feriali dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 18 alle 21 e la domenica alle 10.30 alle 13.30.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.