Appello contro Crescent, De Luca: “Si oppongono i radical-chic”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Crescent_altoA Santa Teresa i lavori sono bloccati perché stiamo aspettando l’autorizzazione della Soprintendenza per una variante, che serve a canalizzare lo scolo e sversarlo anziché nel Fusandola in un collettore che si affianca al torrente: è una variante migliorativa dal punto di vista ambientale, ci auguriamo che l’approvazione arrivi in tempi brevissimi. E attendiamo anche un visto del Genio Civile per la palificata in legno. Siamo appesi a due timbri, ma voglio assicurare che, seppure i lavori non saranno finiti, recinteremo in modo tale da rendere possibile la balneazione”. Lo ha detto il Sindaco De Luca a LIRATV. 

“Abbiamo presentato – ha ricordato De Luca – un piano di interventi da 6 milioni, che tocca un po’ tutte le zone della città., di cui alcuni già in corso. Interessante è il finanziamento, per circa metà dei lavori, attraverso il meccanismo della permuta di immobili comunali. Vanno, intanto, avanti le grandi opere. La Stazione Marittima sarà pronta per settembre, probabilmente prima faremo una visita guidata. A settembre si completa anche la Lungoirno con lo sfondamento al grezzo del fascio binario; credo riusciremo per quel periodo anche a completare la sistemazione dell’area lato via Vinciprova”.

Sul Crescent e sull’appello al ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini firmato da  50 personalità del mondo dell’architettura, dell’accademia, della cultura e del giornalismo italiano, tra cui Salvatore Settis, Paolo Maddalena, Tommaso Montanari, Andrea Purgatori, Marco Travaglio e i presidenti nazionali di Italia Nostra, Legambiente e GreenPeace “a difesa del paesaggio della città di Salerno messo in pericolo dalla realizzazione del Crescent” De Luca dice:  Non è mancato un appello contro il Crescent di qualche radical-chic, ovvero di quelli che passano la vita tra salotti, redazioni di giornali e firme di appelli: sono cose patetiche che ci trasciniamo dagli anni ’70. Ovviamente il 90% di questi personaggi non sa neanche di cosa si stia parlando. Per i risultati che producono, certi comportamenti rischiano di diventare il migliore incentivo alla delinquenza organizzata, perché quando si paralizza lo sviluppo, resta solo la delinquenza”.

Su Porta Ovest: “La questione di Porta Ovest è limitata: semplicemente è stata rilevata un’irregolarità su un impianto di triturazione degli inerti. E’ stato fermato quell’impianto, non il cantiere: lo scavo delle gallerie va avanti ed è arrivato a 2 km di profondità. Mi auguro si risolva in pochi giorni anche la questione dell’impianto. Si va avanti anche al Trincerone Est: abbiamo finalmente l’autorizzazione di FS a realizzare la palificata.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. per ahahah
    sarà come dici tu, intanto a Salerno qualcosa si fà. Da altre parti solo chiacchiere e salotti radical-chic.

  2. Non capisco come sia possibile far prima costruire il crescent e quasi completare l esterno e poi fare la protesta per abbatterlo
    questa e l italia dove erano queste persone quando hanno incominciato l opera che sia discutibile non ce dubbio ma adesso a questo punto vale la pene completare il tutto in modo da avere un riscontro turistico per la citta visto che aziende in grado di garantire un minimo di risorse economiche per la citta non ce ne
    sono .

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.