Immigrazione: Triassi, in aumento casi malattie infettive. Malore durante lo sbarco per un immigrato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
immigrati_malore_humanitas_porto_4Crescono i casi di malattie infettive ma non c’è ancora una situazione emergenziale. Lo ha detto Maria Triassi direttore del Dipartimento di Sanità pubblica della Federico II a margine della presentazione del Progetto Araknos II.

Secondo quanto spiegato da Triassi, in Campania si assiste a un incremento dei casi di tubercolosi e al ritorno di alcune malattie infettive che, nel vecchio continente, sono “quasi del tutto debellate, silenti”.

All’origine – secondo quanto spiegato da Triassi – la crescita del fenomeno migratorio che, “ogni giorno fa registrare nuovi sbarchi sulle nostre coste” e “le cattive condizioni igienico sanitarie” in cui i migranti vivono in Italia e in Campania.

“In alcune nazioni da cui provengono i migranti – ha detto Traissi – alcune patologie come la tubercolosi e la meningite, che da noi sono quasi del tutto scomparse, sono endemiche e silenti nell’individuo. Questi virus – ha aggiunto – con i climi più freddi possono acutizzarsi e diffondersi”.

Una situazione che può diventare di difficile gestione soprattutto se “il portatore di malattie infettive viene a contatto con i malati cronici che, di conseguenza, soffrono di immunodepressione”.

Da Triassi l’invito a “non abbassare la guardia, a estendere e consigliare le vaccinazioni obbligatorie ai migranti e a trovare soluzione al le condizioni abitative inaccettabili in cui i migranti vivono perché – ha concluso – costituiscono un fattore che favorisce lo sviluppo di malattie infettive”.

Intanto durante le operazioni di sbarco uno dei migranti con problemi cardiaci è stato soccorso dal personale dell’humanitas e stabilizzato dai sanitari del punto medico avanzato prima del trasferimento al Ruggi.

GUARDA LE FOTO DEL SOCCORSO

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.