Immigrazione, 200 profughi all’ex Cie di Bologna: Da Salerno su 4 pullman, anche donne e neonati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Immigrati_Porto_Salerno_sbarco_2C’erano anche donne e due bimbi piccoli tra i 200 profughi africani, circa la metà nigeriani, giunti la scorsa notte a Bologna su quattro pullman da Salerno e sistemati all’ex Cie ristrutturato con l’abolizione di cancellate di metallo, sbarre alle finestre e pareti divisorie. La Protezione civile ha fornito letti e materassi. La struttura, ex caserma, ha ospitato per 11 anni Cpt e Cie e da oltre un anno era vuota. La Lega Nord dice “no a una nuova Lampedusa bolognese” e annuncia un presidio.
Fonte ANSA
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. quanti soldi sprecati-solo passerelle e fotografie- che delusione questi siamo noi italioti………..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.