Aljalira di LiraTv su Vanityfair: “Fatiha, l’anchorwoman di Salerno”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
fatiha_tg_araboL’ultimo martedi è andata ad aiutare i 1.400 sbarcati sul porto commerciale di Salerno. Perché Fatiha Chakir, 39 anni, sa cosa significhi ricominciare daccapo.  Aveva sei anni quando da Casablanca si è trasferita con la sua famiglia ad Eboli, nell’entroterra salernitano. Qui, tutto ha avuto inizio: il diploma, l’università (che tra mille impegni si è ripromessa di terminare), il matrimonio, la nascita dei suoi tre figli, la collaborazione con le forze dell’ordine, l’associazionismo a favore delle popolazioni migranti e ora il progetto più impegnativo: la conduzione del Tg in lingua araba “Aljalira”, diventato ormai un punto di riferimento per le centinaia di migranti che qui si sono ricostruiti una vita. 

«Il Tg in arabo nasce da un’intuizione dell’editore dell’emittente “Lira Tv” e del presidente della Coldiretti Salerno», racconta Fatiha. «L’idea era quella di fornire notizie di servizio agli immigrati».


Ad esempio?
«Nuove sanatorie, documentazioni e scadenze. Ma anche manifestazioni ed eventi multietnici che favoriscono l’incontro e l’integrazione. Inoltre, in ogni puntata, abbiamo un ospite in studio: a volte un rappresentante delle istituzioni, in altre un protagonista diretto della vita associativa delle comunità migranti».

Che riscontro ha ottenuto il Tg?
«Gli ascolti sono buoni, ci seguono in migliaia, e a questi vanno aggiunte le centinaia di contatti sul nostro canale Youtube, ci guardano in particolare dal Marocco. Qui in Campania sappiamo che interi gruppi si danno appuntamento nei bar, negli internet point ma anche sui luoghi di lavoro per seguirci». 

Da chi è composta la redazione?
«Siamo in tre, io e due colleghe. E poi c’è mia sorella Hakima e i miei genitori, che mi aiutano nella traduzione letterale».

Quale futuro prospetti per i nuovi migranti che, per raggiungere l’Europa, rischiano la loro vita?
«Per ognuno di loro il futuro è essere riusciti a non morire. Non portano nulla con sé. Però, poi, possono piangere quando gli dai anche solo una bottiglia d’acqua, per il solo fatto di poter dire di essere vivi. È la vita la loro vera conquista. Altrimenti non si spiegherebbe come una signora di 80 anni possa rischiare di imbarcarsi su un gommone. Possono rimanerti anche solo dieci anni, ma vuoi viverli fino in fondo. L’attaccamento alla vita, è questo il loro insegnamento».

Fonte www.vanityfair.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Ciao Fatiha.
    Che sia in benvenuto il tuo programma ,
    Sono un Salernitano, e che ben venga tutto quello che porta all’ integrazione.
    Fai di tutto per portare a uno scambio di cultura.
    ci guadagneremo tutti.
    IN BOCCA A LUPO!!!

  2. Questa ragazza è molto brava e conduce il TG meglio delle italiane che ancora non hanno capito cos’è e dov’è la telecamera.
    La trasmissione in arabo è di ottima qualità.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.