Patente e libretto dovranno coincidere, multe da 705 euro dal 3 novembre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
Carta_Circolazione_salernoPatente e libretto dovranno coincidere. Rivoluzione in vista per i milioni di automobilisti che ogni giorno affollano le strade dello stivale. A partire dal prossimo 3 novembre, infatti, sarà obbligatorio aggiornare la carta di circolazione per chi utilizza un’auto di diverso intestatario.

Si dovrà registrare alla Motorizzazione e annotare sulla carta di circolazione il nome di chi utilizza sistematicamente l’auto di proprietà altrui per oltre 30 giorni. Diversamente scatterà una multa di 705 euro con ritiro della carta di circolazione. Ne parla Marco Franco su exiteitalia:

Tutti coloro che ancora non hanno provveduto ad effettuare la rettifica presso gli uffici territoriali competenti, dovranno recarsi entro la data stabilita dalla legge 120 del 2010, parte integrante del vigente Codice della Strada, agli sportelli del Dipartimento dei Trasporti al fine di regolarizzare la propria posizione.
La novità in particolare riguarda i titolari di auto o motoveicoli che abbiano subito una variazione delle generalità o della denominazione dell’intestatario del mezzo, mentre gli stessi adempimenti sono richiesti in caso di temporanea disponibilità del veicolo in favore di un terzo per un periodo maggiore di trenta giorni.

 

Sono esentati, in base alle disposizioni recepite in toto dalla Motorizzazione Civile con la circolare 15513 del 10/7/2014 contenente le procedure informatiche necessarie all’applicazione della norma, i soggetti che, invece, in forza di un atto posto in essere prima del termine in questione, utilizzano già un mezzo non di loro proprietà o possiedono un’intestazione non aggiornata.
Questi ultimi potranno spontaneamente aggiornare i documenti, senza tuttavia andare incontro a sanzioni in caso di inadempimento delle formalità stabilite nel testo legislativo approvato quattro anni fa e adesso giunto alla fase applicativa. La multa invece colpirà i trasgressori nei restanti casi di mancato rispetto degli obblighi normativi e partirà dalla cifra minima di 705 €.

In generale si tratta di una variazione delle generalità della persona fisica alla quale è intestata della carta di circolazione relativa a autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, o della denominazione dell’ente intestatario del documento, o nel caso in cui si verifichi la temporanea disponibilità, per un periodo superiore a 30 giorni, di un veicolo intestato a soggetto terzo.
Soltanto dal 3 novembre 2014, come ha precisato la Motorizzazione, partiranno le sanzioni ex lege quantificate in settecentocinque euro come importo minimo, nei confronti dei soggetti che risulteranno dai futuri controlli non più in regola.

Fonte www.tzetze.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. E come fanno a sapere le forze dell’ordine che l’auto viene utilizzata da piu o meno di trenta giorni?

  2. grazie salernonotizie.it , pensate come queste cose vengono fatte sistematicamente per \”rubare\” legalmente soldi ai cittadini. Sono venuto a conoscenza solo adesso , tramite un canale non statale, altrimenti avrei rischiato di essere derubato di centinaia di euro.

  3. Quindi se dò la mia auto per far circolare un mio parente e se questi ci gira per oltre trenta giorni devo trasferire l’intestazione ad essi?Altri soldi per lo stato(con la s minuscola) che vuole ricavare altri soldi da questa disposzione assurda e con la stessa logica di chi solo per il motivo di esistere e respirare deve obbligatoriamente pagare l’imposta cosiddetto canone a mamma RAI!Ma quando ci ribelleremo a questi incredibili soprusi?Che razza di popolo siamo noi italiani?

  4. Ma che significa?!? io che guido l’auto di papà da 10 anni ora devo andare a comunicarlo alla motorizzazione? ma siete fuori?

  5. Ma che significa?!? io che guido l\’auto di papà da 10 anni ora devo andare a comunicarlo alla motorizzazione? ma siete fuori?

  6. mi stupisco come salernonotizie.it , che da sempre seguo, riconoscendone un buonissimo mezzo di informazione sul territorio , nn si sia preoccupata di verificare la validià della notizia ,approfondendo l’esattezza della stessa. Inanzi tutto trattasi di un provvedimento non retroattivo che dal 3/11/2014 giunge al termine del suo iter amministrrativo. Quindi per chi ha la documentazione precedente nn vi è l’obbligo di aggiornamento , contemporaneamente nn colpisce in alcun modo i conviventi (mogli, figli, madri , padri etc..), anzi è un mezzo che a partire dal 3/11/2014 aiuterà le forze dell’ordine ad avere più chiarezza sui passaggi di proprietà di un veicolo. potete verificare sia leggendo tutto il testo di legge , sia più semplicemente visitando bufale.net(o qualkosa di simile) cordialmente

  7. Passano gli anni…resta il paese delle barzellette.

    Ecco il paese della mafia legalizzata.

    W l Olanda….W la Germania

  8. Come sempre “che paese di merda” o “w la Germania” o che ladri … Ma andate via! Ignoranti che credono e non si informano! Via da qui! La legge non è retroattiva e non va applicata ai familiari. Serve per fare chiarezza a tutti gli imbrogli che alcuni fanno. Così come è all’estero! Esterofili… Vai in Germania
    “Sud inferiore” che ti troverai bene

  9. A Umberto Federico, per tua scienza, il canone televisivo si paga in tutta europa. Qui si paga 113,50. In Croazia 133,00 in Danimarca 303,00 in Francia 133,00 in Germania 215,15 Irlanda 160,00 in Norvegia 315,50 Slovenia 132,00 Svezia 232,00 Svizzera 360,00 Regno Unito 185,00. Quindi informati. Ah, dimenticavo, li tutti la pagano!

  10. Andatevene, per il canone all estero non hanno la pubblicita, invece italia si paga il canone e piu la pubblicita

  11. come li fa a sapere se non supero 30 giorni o piu???

    Andatevene, per il canone all estero non hanno la pubblicita, invece italia si paga il canone e piu la pubblicita

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.