Sindaco di Pagani Bottone:”Mai più serrande abbassate per paura dei colpi”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Salvatore_Bottone_Sindaco_Pagani“Quanto verificatosi stamattina al centro di Pagani non è ammissibile, non è accettabile né concepibile. Pagani deve essere una città sicura. É una città che sta trovando la forza di rialzarsi. Mai più serrande abbassate per paura dei colpi, mai più volti mesti e persone ferite.
Mai più la nostra città deve trovarsi in balia della delinquenza. Ho chiesto a sua Ecc. il Prefetto un immediato incontro per predisporre quanto necessario per garantire maggiore sicurezza e maggiore sorveglianza sul territorio. Tutti noi in questo momento di sconforto, di rabbia, dobbiamo avere la forza di partecipare attivamente, di combattere la delinquenza in ogni sua forma perché solo unendo tutte le forze si abbatterà il muro dell’illegalità”.
 “Poteva essere una carneficina, Quella strada – spiega il sindaco – é in pieno centro e solo per una fortunata coincidenza, nel conflitto a fuoco, non sono stati coinvolti gli alunni della scuola elementare che erano usciti prima da scuola. Non è possibile che in pieno centro e in pieno giorno, i malviventi si sentano così sicuri di colpire. Ho sentito telefonicamente il Prefetto che mi ha garantito la sua presenza qui a Pagani. Al massimo per l’inizio della prossima settimana – aggiunge Bottone – é prevista una riunione per il coordinamento dell’ordine e della sicurezza. Siamo una nuova amministrazione che sta cercando di risollevare le sorti di questa città. Sono convinto che possiamo sconfiggere la delinquenza, con l’aiuto dei cittadini di Pagani e la vicinanza delle forze dell’ordine”. Il sindaco ha reso noto di aver già fatto visita ai tre feriti “per portare la solidarietà mia e di tutta la città”, ha spiegato. I feriti sono la cassiera di un supermercato, Rosa Apicella, colpita a una gamba; una signora che stava facendo la spesa, Soccorsa Avino, colpita alla mano e a un braccio; e un passante, Enrico Malet, di 38 anni, padre di un bimbo di 14 mesi, raggiunto al viso da un proiettile e portato in serata all’Ospedale Cardarelli di Napoli per un intervento maxillo facciale. Secondo gli investigatori, nella sparatoria potrebbe essere rimasto ferito anche uno dei rapinatori, che è poi fuggito con i complici. (ANSA).

Lo dichiara in una nota stampa il sindaco di Pagani Salvatore Bottone

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.