La maledizione degli infortunati in casa granata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Lecce_19_infortunio_NaliniLa maledizione degli infortuni prosegue. La Salernitana non riesce ad uscire dal tunnel. E’ un vero e proprio effetto domino quello che si è scatenato in casa dei granata. La classica “goccia” è rappresentata ora dallo stop di Nalini, che raggiunge i compagni in infermeria. Un’altra tegola per mister Menichini che, fin dall’inizio del campionato, non ha mai avuto il piacere di avere l’intero gruppo a disposizione. Gli infortuni, come è stato sottolineato in più occasioni, hanno finito per condizionare anche le scelte tattiche dell’allenatore. A sorprendere è soprattutto la disarmante contemporaneità con cui molti elementi della rosa, anche dello stesso reparto, hanno finito per bloccarsi. 

E’ un’emergenza perenne quella che sta affrontando la Salernitana da inizio stagione. In questo primo mese del 2015, addirittura, gli infortuni sembrano quasi all’ordine del giorno. La scorsa settimana Perrulli, poi Tuia e Bocchetti, ora Nalini, senza dimenticare Pestrin. A preoccupare maggiormente sono i problemi muscolari frequentemente accusati da molti calciatori in rosa. Mentre nella prima parte di stagione si è fatto i conti con una serie di infortuni da trauma (Nalini caviglia prima e spalla poi, Franco alla caviglia, Mendicino alla testa, Negro e Trevisan scontratisi in allenamento, giusto per citarne qualcuno), ora invece ci sono fin troppe pedine con contrattempi fisici di altra natura. 

Puntare il dito sul tipo di lavoro atletico svolto dal gruppo, anche durante il periodo di sosta, è praticamente impossibile, anche perché non è dato sapere che tipo di preparazione sostenga la squadra, a meno che non ci si armi di binocolo e cannocchiale per intuire cosa accade nel corso degli allenamenti. Le porte del campo Volpe restano rigorosamente serrate ed anche per i tifosi è impossibile vedere la squadra all’opera durante la settimana. Tornando alla questione infortuni, alla Salernitana non resta ora che fare la conta dei superstiti e puntare sulle valide alternative in rosa, nella speranza di svuotare in fretta l’infermeria. 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.